Autore:
Simone Dellisanti

DUNE D'ARGENTO La Mercedes conquista il deserto del Bahrain nelle prime due sessioni libere del weekend, confermando in vetta un velocissimo Nico Rosberg che si aggiudica il tempo migliore nelle prove del venerdì. Subito dietro l’altra Mercedes con Lewis Hamilton ad occupare la seconda posizione.

FERRARI RIMANDATA Le Ferrari non sono riuscite ad arginare lo strapotere delle Frecce d’Argento pur mostrando una buona velocità e un buon passo gara, alla fine della prima sessione sono ben due i secondi che separano il terzo posto di Kimi Raikkonen dalla testa della classifica, mentre nel pomeriggio la terza piazza se l'è aggiudicata la McLaren di Button, vera sorpresa di questo venerdì. Sebastian Vettel non ha vissuto uno dei suoi venerdì migliori, in entrambe le sessioni non è riuscito a sfruttare le gomme più prestanti a causa di qualche errore di troppo in pista e ha preferito concentrare il proprio lavoro sui long run, in vista della gara.

RESOCONTO 1° SESSIONE  Nel primo turno di prove libere, tra le dune del deserto, si sono viste solo le Mercedes, che hanno imposto il proprio ritmo agli avversari. In prima posizione ancora Rosberg che, ormai, dopo la vittoria di Melbourne ci ha preso gusto e si è aggiudicato la prima posizione facendo fermare il tempo del cronometro su un ottimo 1:32.294. In seconda posizione, Lewis Hamilton, che lo segue a cinque decimi di distanza, precedendo la Ferrari di Kimi Raikkonen, al terzo posto, con un tempo di 1:34.128, a due secondi di distacco dal duo di testa, usando le stesse gomme morbide. Dietro a Raikkonen troviamo le due Red Bull di Ricciardo e Kvyat davanti a Hulkenberg. Poi le Toro Rosso (Sainz 7° e Verstappen 8°) e Williams in grande difficoltà (Massa 10° e Bottas (12°). Diciottesimo tempo per Vandoorne, sostituto di Alonso sulla McLaren. La prima sessione di libere è stata alquanto complicata per Sebastian Vettel che non è riuscito a sfruttare le gomme più performanti, le soft, a causa della lunga sosta ai box per asciugare il liquido della sua borraccia che si è accidentalmente rovesciato nell’abitacolo. 

RESOCONTO 2° SESSIONE Nella seconda sessione di prove libere, è ancora Nico Rosberg a terminare davanti a tutti, seguito dal suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, fermo alla seconda casella della griglia. La vera sorpresa della giornata arriva dalla McLaren Honda di Button che ferma il tempo sull' 1:32.281, aggiudicandosi la terza piazza. La quarta posizione è andata al terribile ragazzino della Toro Rosso, Verstappen, che ha preceduto la Ferrari di Raikkonen e di Vettel. Anche nella seconda manche, Sebastian Vettel non è riuscito a sfruttare le gomme supersoft a causa di  un paio di errori che non gli hanno permesso di migliorare il suo tempo con le mescole più performanti, prima di fermarsi definitivamente a causa di un guasto meccanico alla trasmissione della ruota posteriore sinistra che ha ceduto, lasciando il tedesco a piedi. Dietro alle Rosse troviamo Kvyat, Bottas, Ricciardo e Massa racchiusi in 17 centesimi. Vandoorne si aggiudica l'11° tempo.

 


TAGS: renault williams ferrari mercedes red bull sebastian vettel kimi raikkonen lewis hamilton f1 2016 gp barhain circuito sakhir nico rosberg toro rosso campionato mondiale f1 2016 GP bahrain

Allegato Dimensione
Prove libere 1A.png 126 Kb
Prove libere 1B.png 136 Kb
Prove libere 2A.png 125 Kb
Prove libere 2B.png 136 Kb