Autore:
Simone Dellisanti

HALO DOCET La Formula Uno sta per ricominciare e quasi tutte le squadre hanno presentato le monoposto per il 2018, senza contare che alcuni team si sono portati avanti con il lavoro, concludendo i 100 chilometri concessi dal regolamento per i filming day. Tutte le squadre, Ferrari e Mercedes comprese, hanno dotato le nuove monoposto del dispositivo di protezione del pilota chiamato Halo.

DISPREZZATO DAI FAN Il sistema di protezione non ha riscosso i consensi dei fan di F1 tanto che, sui social, non sono mancati i commenti negativi e gli sfottò che descrivono le vetture di F1 come delle gigantesche infradito.

AMATO DAI PILOTI Così non è stato però per i piloti che non hanno nascosto di essere felici di poter contare su un dispositivo pensato apposta per riparare la loro testa dagli urti più gravi e dai detriti più grossi. Inoltre, hanno più volte dichiarato che l'Halo non è un motivo distrazione alla guida né ostruisce il loro campo visivo.

LE PAROLE Alla presentazione della Mercedes W09, Toto Wolff ha dichiarato: "L'Halo? Tra soli tre mesi, una volta che ci saremo abituati al nuovo design delle vetture, le monoposto della passata stagione ci sembreranno ancora più vecchie di quello che sono in realtà". Dello stesso parere Raikkonen e Ricciardo che hanno bollato le critiche dei fan come "sciocchezze", ammettendo di non essersi nemmeno accorti della presenza dell'Halo in pista.


TAGS: mercedes HALO valterri bottas f1 2018 mercedes w09