Autore:
Lorenzo Centenari

DOLCE FAR NIENTE Sempre di fretta, sempre in ritardo. O semplicemente, sempre più pigri. Tanto pigri, da accettare persino che a farci la spesa sia uno sconosciuto, o quasi. E che uno sconosciuto, addirittura, provveda a caricarla in nostra assenza nel bagagliaio dell'auto. Incaricata dal Gruppo Volkswagen di sperimentare nuove tecnologie per la mobilità urbana del futuro, Seat non sta con le mani in mano e ci da dentro. L'ultima trovata è Droppit, l'app per fare la spesa senza muovere un dito. O meglio, per muoverlo solo sulla tastiera dello smartphone.

DROPPIT CHI? Sviluppata in parthership tra Seat e Saba, compagnia specializzata in soluzioni di gestione dei parcheggi, rispetto a preesistenti applicazioni di spesa virtuale Droppit aggiunge un servizio in più. Quello, appunto, della consegna della merce direttamente in auto. In sperimentazione a Barcellona per sei mesi, funziona pressapoco così: ordini i prodotti direttamente online, posteggi la vettura in una piazzola Saba, consegni le chiavi a un addetto Saba, e al tuo ritorno trovi i tuoi acquisti bell'e che sistemati nel baule.

SHOPPING ON DEMAND Il marketplace virtuale dal quale selezionare la merce è Deliberry, piattaforma spagnola di aggregazione di supermercati e di consegna a domicilio della spesa. Se poi desideriamo, mentre l'auto è ferma in sosta, che altri ancora lavorino al posto nostro, incaricandosi di commissioni di ogni genere, Droppit (disponibile sia per iOs che per Android) chiama allora in causa Glovo, l'app di "anything delivery" (consegne a domicilio di ogni tipo) che a poco a poco sta prendendo piede anche in Italia, a Roma e Milano in particolare. 

CACCIA AL PARCHEGGIO La joint venture Seat-Saba non è che all'inizio. Siglato lo scorso maggio un accordo a lungo termine, le due aziende sarebbero già al lavoro su altri servizi di smart mobility a forte carattere "veicolocentrico". Presto debutterà un'app per la prenotazione a distanza dei parcheggi, mentre un progetto ancor più avanzato al quale Seat e Saba sono al lavoro da tempo prende il nome di ParkFinder 2.0: informazioni in tempo reale sui posti auto liberi, con tanto di suggerimenti al conducente in base alle proprie necessità logistiche. Per Seat e non soltanto, costruire automobili è sempre più solo una parte del business.


TAGS: Droppit app Seat Droppit Seat Saba Seat innovazione digitale Seat tecnologia digitale Seat applicazioni mobile Seat spesa con Droppit Droppit Seat Deliberry Seat spesa in auto Seat mobilità sostenibile Seat servizi di mobilità