Autore:
Lorenzo Centenari

UN'AUDI DA OSCAR Un bel giorno, Audi Lunar Quattro se ne adrà a spasso sulla Luna. Questa, almeno, è l'ambizione che ha ispirato i creatori del sofisticato micro-rover: in partnership con la start-up tedesca Part-Time Scientist, i Quattro Anelli partecipano infatti a un contest spaziale indetto da Google, Lunar XPrize, che mette in palio nientemeno che 30 milioni di dollari. Il lancio sarebbe pronto entro fine 2017. Nel frattempo, il Lunar Quattro scalda i muscoli vincendo una ruolo in "Alien: Covenant", la pellicola di Ridley Scott che nelle sale italiane uscirà l'11 maggio.

VETRINA INTERGALATTICA "Alien: Covenant" è l'ennesimo capitolo della fortunata serie fantascientifica inaugurata nel 1979. Per farsi conoscere in ogni angolo della Terra (pardon, dell'Universo), il Lunar Quattro non poteva insomma individuare cassa di risonanza più efficace. Dalle anticipazioni si apprende che il prototipo Audi appare una prima volta sottoforma di strumento ausiliario all'astronave Covenant al momento di sondare l'inospitale superficie di un pianeta sconosciuto. A pilotarlo a distanza è la copilota Faris, interpretata dall'attrice Amy Seimetz.

HA TOCCATO! Il breve filmato rilasciato in anteprima dalla 20th Century Fox mostra inoltre un'altra scena che vede il Lunar Quattro coprotagonista, quella in cui il rover pattuglia la Terraforming Bay e individua una forma di vita non identificata. E chissà che in futuro la realtà non superi l'immaginazione: Audi e Part-Time Scientist lavorano al progetto lunare ininterrottamente dal 2015.

VOGLIO LA LUNA Ma che cos'è in soldoni il Lunar Quattro? Un robot fatto apposta per camminare su suolo extraterrestre, un'astromobile semovente sulla falsariga dei rover Spirit e Opportunity che nel 2004 pattugliarono il suolo di Marte. Realizzato ricorrendo alla stampa 3D, Audi Lunar Quattro pesa solo 30 kg grazie all'ampio ricorso all'alluminio, presente in misura dell'85%. Una macchina assai più piccola di un'Audi con tettuccio e portiere, ma in grado di condensare il nonplusultra della tecnologia che i Quattro Anelli hanno in vita loro sviluppato in materia di trazione integrale (Audi Quattro), propulsione elettrica (Audi e-tron) e materiali ultraleggeri. In attesa che scocchi l'ora X, godiamoci in poltrona la sua missione...virtuale. 


TAGS: audi audi quattro audi e-tron