Autore:
Luca Cereda

QUELLA NERAZZURRA Girovita blu elettrico e il resto del vestito dipinto di nero, talmente intenso da fare invidia al sarto de “Il Corvo”. Nera è anche la mascherina, truce lo sguardo: così si presenta la Range Rover Sport SVR, tra pochi giorni debuttante a Pebble Beach. Semplicemente la Range più veloce e cattiva di sempre, per referenze chiedere a quelli del Nurburgring.

DA SPARO Sul circuito tedesco, la Range Rover Sport SVR si è scatenata: 8’ 14” il miglior tempo sul giro, niente male per un fuoristrada. Il concetto, però, andrebbe un tantino rivisto, dato che qui si parla di una Range spinta da un motore capace di produrre 550 cv di potenza massima e 680 Nm di coppia, e ottimizzata sottopelle (telaio, sospensioni, assetto) alla ricerca di un dinamismo fuori dal comune. Il cambio è un ottimo ZF a 8 rapporti. Per gli amanti delle statistiche: la Range SVR archivia la pratica 0-60 miglia in soli 4,5 secondi. Fate vobis…  

GIGARUOTE Tali risultati sono frutto del lavoro del team Special Operations di Land Rover, gli stessi che hanno previsto per la Range Rover Sport SVR cerchi fino alla mastodontica misura 22” con gomme 295/40 appositamente realizzate da Continental (di serie, i cerchi della Range Sport SVR misurano 21’’ e calzano pneumatici 275/45). Di serie c’è anche lo scarico attivo per godere appiano del sound del motore, oltre a tutte le dotazione più orientate all’offroad della nuova Range Sport, come ad esempio il Terrain Response 2 e il Wade Sensing.


TAGS: fuoristrada range rover sport svr pebble beach 2014