Autore:
Matteo Gallucci

LA NUMERO DUE Dall’incontro tra Giappone e Italia nasce la seconda Mazda MX-5 della serie limitata “Top Limited Editions”. L’incontro, avvenuto durante una presentazione internazionale Mazda, ha visto alcuni appassionati e collezionisti italiani di Miata a confronto con il papà delle ultime tre generazioni di MX-5: l’ingegnere Nobuhiro Yamamoto. Una vera e propria leggenda vivente in Mazda non solo per le Miata ma anche per aver sviluppato i motori Wankel della RX-7 e della 787B: la prima auto giapponese a vincere la 24 Ore di Le Mans nel 1991. Il connubio tra la forza delle idee e la passione hanno portato alla creazione della Mazda MX-5 Yamamoto Signature che sarà prodotta solo per il mercato italiano in 4 esemplari prendendo direttamente ispirazione dalla MX-5 ND personale di Yamamoto che utilizza quotidianamente.

ESCLUSIVAMENTE SPORTIVA Dopo la MX-5 Grand Tour, dedicata a chi ama viaggiare e prodotta in 6 esemplari, è il momento della MX-5 Yamamoto Signature, progettata per chi ama la purezza di guida sportiva a bordo della spider giapponese. La base è quella della MX-5 ND Exceed ma viene profondamente rivista nel look esterno ed interno per renderla davvero unica e subito riconoscibile. La livrea è di colore nero lucido Jet Black con profili rossi per lo split anteriore, le minigonne laterali e il diffusore posteriore. I cerchi in lega sono i leggerissimi ENKEI RPF1 da 16’’, neri con profilo rosso, che calzano pneumatici 205/55 semi-slick per avere ancora maggiore agilità. La targhetta identificativa numerata viene posizionata all’esterno della portiera lato guida proprio come succedeva per le serie speciali M2 di Mazda a fine anni ’90. Gli ammortizzatori originali sono stati sostituiti dai coilover Öhlins Road&Track completamente regolabili e cambia anche l’impianto frenante che prevede all’anteriore pinze Brembo e al posteriore Nissin con tubi aeronautici in treccia metallica. Aprendo il cofano troviamo il collaudato motore aspirato SkyAcrive 1.5 litri da 131 CV capace di allungare fino a 7.500 giri/minuto vero simbolo di leggerezza e reattività come da tradizione Miata. Per aumentare la rigidità il propulsore viene abbracciato dalla barra duomi rossa; colore ripreso anche per il tappo dell’olio in alluminio. All'interno della Mazda MX-5 Yamamoto Signature troviamo un abitacolo dove viene riproposto il leitmotiv cromatico “rosso-nero” con rivestimento in camoscio rosso per parte del volante, pomello del cambio e leva del freno a mano e Alcantara per sedili e plancia firmata dall’ingegnere Yamamoto. Questo ambiente lussuoso ma allo stesso tempo sportivo è stato assemblato a mano da artigiani italiani.

USCITA E PREZZO La Mazda Mx-5 Yamamoto Signature potrà essere acquistata solo online a partire dal 17 maggio 2018 sul sito di Mazda Italia. Gli esclusivi 4 esemplari della limited edition avranno un prezzo di 37.500 euro.

 


TAGS: mazda mx-5 mazda mx-5 mazda mx-5 yamamoto signature mazda mx-5 top limited editions