Autore:
Paolo Sardi

NELLA MISCHIA La Mini Countryman e, soprattutto, la Nissan Juke hanno recentemente aperto una nuova nicchia di mercato, quella delle crossover tascabili e modaiole, con un design un po’ sopra le righe. La formula pare piacere e quelli della Hyundai non sembrano avere intenzione di stare ancora a lungo alla finestra, a guardare la concorrenza spartirsi la torta. In Corea hanno così deciso di ampliare la loro offerta di macchine tuttoterreno con una piccola factotum dal look moderno e grintoso.

MASSICCIA Quale sia la direzione intrapresa lo svela la Hyundai Curb, una concept attesa protagonista del Salone di Detroit e disegnata in California. A giudicare dalle immagini, la linea appare nel complesso originale, con le grandi ruote piazzate agli angoli del pianale, la linea di spalla altissima e le superfici vetrate ridotte ai minimi termini. Lungo la fiancata spicca una profonda nervatura, che dà slancio a forme altrimenti molto massicce, complice il muso alto e tozzo e la coda tronca.

EFFETTI SPECIALI Molti tratti della Hyundai Curb potranno essere ripresi dal modello di produzione che nascerà da una sua costola e che con ogni probabilità sarà la prossima ix25. Come spesso accade in questi casi, l’abitacolo rappresenta invece un semplice esercizio di stile, con forme futuristiche e soluzioni al momento difficilmente industrializzabili su modelli di fascia medio-bassa. Merita comunque una menzione il grande pannello touch screen che troneggia in mezzo alla plancia e che sostituisce, tra le altre cose, i tradizionali comandi della climatizzazione e dello stereo.


TAGS: hyundai curb; concept hcd-12 Salone di Detroit 2011