Autore:
Emanuele Colombo

SERIE LIMITATA Dalla collaborazione tra Abarth e Yamaha, che nell'ambito delle due ruote ha portato alla nascita di una café racer da sballo, spunta anche la Abarth 695 XSR Yamaha: una versione speciale in serie limitata a 695 esemplari della piccola bomba torinese. A distinguerla, finiture in carbonio un po' ovunque e uno scarico Akrapovic dual mode con valvola attiva per dare un carattere particolare al canto del motore.

PARTI PREGIATE Disponibile solo in livrea Grigio Pista, la Abarth 695 XSR Yamaha ha di serie un motore da 1.4 litri turbo da 165 cavalli; ammortizzatori posteriori Koni FSD abbinati a molle Eibach; freni Brembo (gli anteriori hanno un diametro di 305 millimetri) con pastiglie Ferodo HP 1000/1 ad alte prestazioni e cerchi in lega Supersport da 17 pollici con finitura nero opaco. A bordo, il sistema di infotainment Uconnect 7" HD Live integra Apple CarPlay e Android Auto.

DOTAZIONI A RICHIESTA La personalizzazione è però un valore aggiunto di Abarth e la 695 XSR che ho in prova ha un kit motore che porta la potenza a 180 cavalli (costa 2.800 euro) e ammortizzatori Koni anche all'anteriore, che grazie alla particolare valvola meccanica FSD sono più scorrevoli sulle asperità secche e smorzano meglio i movimenti del corpo vettura sugli avvallamenti e nei cambi di direzione. In pratica, rispetto alla Abarth 595 Competizione, che avevamo provato qualche tempo fa, mancano solo il differenziale autobloccante meccanico e i profilatissimi sedili Sabelt, che tanto ci erano piaciuti in pista.

IL PELO NELL'UOVO La seduta, va detto, è sempre più alta di quella che vorrei su una sportiva e la possibilità di adattare la posizione di guida è limitata dal volante non registrabile in profondità. Ma mi bastano pochi metri per dimenticare questo inconveniente e lasciarmi conquistare dalla spinta del motore. La ripresa è formidabile e accompagnata dal sound degli scarichi Akrapovic: che è meno invadente di quel che pensavo, va detto, ma ha una timbrica grintosa e sportiva.

PICCOLA BOMBA Affondo il gas e la spinta è imperiosa: la Abarth divora la strada, aggrappata all'asfalto come poche. Su asperità e avvallamenti, gli ammortizzatori Koni sono efficacissimi e garantiscono una guida sui binari anche quando incontro sconnessioni in piena curva. La precisione dello sterzo, poi, è entusiasmante e la trazione in uscita di curva garantita dal differenziale elettronico, su questi percorsi stradali, non mi fa rimpiangere l'autobloccante meccanico della Competizione.

INCOLLATA ALLA STRADA Chiaro, il differenziale elettronico emula quello meccanico utilizzando i freni, che potrebbero quindi affaticarsi prima, ma nell'uso stradale i Brembo di serie hanno una resistenza a tutta prova e mi danno anche un eccellente feeling con il pedale. In staccata posso sempre contare su una stabilità del retrotreno a prova di bomba, che mi permette di affrontare a tutto gas curve che, con altre auto, mi costringerebbero ad alzare il piede. Con un assetto del genere il controllo di stabilità che non si può disattivare non è un problema, tanto di sbandare non se ne parla.

QUANTO COSTA La guida della Abarth 695 XSR, va detto, va calibrata sull'aderenza dell'avantreno, che comunque resiste davvero bene al sottosterzo e mi fornisce sempre ingressi in curva precisi e progressivi. D'altra parte un assetto più ballerino, abbinato al passo corto, sarebbe un limite nei curvoni veloci dove invece le piccole Abarth eccellono. La guida è comunque divertentissima e pure molto sicura, il che, certo, non guasta. Il prezzo? 26.350 euro, accesori esclusi.

PER UN GIRO IN FABBRICA Se compilate entro il 7 aprile il form su www.abarth.it o www.abarthcars.co.uk, prima di comprare la Abarth 695 XSR Yamaha, potete ottenere lo speciale Pacchetto Vip, con due ingressi per gli Abarth Day del 20 maggio in Italia e nel Regno Unito; due ingressi per una visita esclusiva alle Officine Abarth di Torino; un set di litografie Abarth 695 XSR Yamaha e il kit Yamaha Faster Son con t-shirt, maglia, cappellino e il poster con cornice carbon look.


TAGS: test drive prova su strada novità abarth yamaha xsr900 abarth Abarth 695 XSR Yamaha scarichi akrapovic