Pubblicato il 13/01/2020 ore 18:25

LA STORIA Hillbank Motor Corporation, azienda americana specializzata in supercar, offre a pochi fortunati la possibilità di entrare in possesso di un mito, che per ora ha avuto più a che fare con la leggenda che con la realtà. Difatti nel 1964 Carroll Shelby aveva chiesto a John Ohlsen di allungare il telaio della mitica Daytona Coupe (l'auto progettata per battere Ferrari) per ospitare un motore big block - quindi dal basamento più grande dell'originale small block - ispirato alle auto che gareggiavano nella categoria NASCAR. L'auto che ne sarebbe risultata avrebbe dovuto diventare l'arma segreta di Shelby per la 24 ore di Le Mans del 1964.

LA DISAVVENTURA Quello che accadde però è che il camion che trasportava ''l'arma segreta'' ebbe un incidente, e a seguito di questa disavventura l'auto non avrebbe potuto essere riparata in tempo per la gara. Si tornò quindi a un motore small block e il progetto rimase soltanto un'idea, mai finita davvero sulle piste (e nemmeno su strada).

La Shelby Daytona da mito a realtà, in soli sei esemplari

IL PRESENTE Ora Shelby American e Shelby Legendary Cars, marchi distribuiti e rappresentati dalla californiana Hillbank Motor Corporation, hanno pensato di realizzare - oltre mezzo secolo dopo - una serie continuation di sei esemplari della famosa ''arma segreta'' proprio come l'aveva pensata il buon Carroll Shelby. Nella linea dell'azienda chiamata Continuation (appunto) compare infatti la Shelby Cobra Daytona Coupe con il basamento del motore maggiorato, come nel 1964.

FATTA COME UNA VOLTA Ma vediamo più da vicino le specifiche tecniche e alcuni dettagli che rendono Shelby Daytona Big Block un gioiello decisamente notevole: volante in legno, telaio tubolare in acciaio (e nella versione Big Block è allungato di 3 pollici - o 7,62 cm se preferite - rispetto all'originale), carrozzeria in alluminio realizzata a mano, pinze freno a 4 pistoncini, scarichi laterali in acciaio lucidato e sospensioni originali con molle a balestra.

UN CUORE DA CORSA Il motore? È fornito da Shelby Engine Company. Si tratta naturalmente di un V8, con una cilindrata di quasi 7.000 cc e in grado di generare poco meno di 560 CV. La trasmissione è affidata a un cambio manuale a quattro marce, come era consuetudine per le macchine da corsa dell'epoca. Infine, va detto anche che a ciascuno dei sei esemplari della Shelby Cobra Daytona continuation sarà assegnato un numero di serie nel registro ufficiale di Shelby, a sancirne l'autenticità.

IL VIDEO La cosa interessante è che possiamo anche vedere un video in cui uno di questi sei esemplari viene scaricato da un camion dell'azienda, e ammirarla così in tutta la sua elegante aggressività, ascoltando il borbottio gorgogliante del Big Block.Volete sapere anche il prezzo? Beh, un'inezia: soltanto 495mila dollari.


TAGS: le mans daytona shelby big block