SUV IBRIDI AL DEBUTTO Tutti vogliono un'auto ibrida: la lotta senza quartiere al diesel concentra l'attenzione del pubblico su mild hybrid, full hybrid e ibride plug-in, che conquistano fette di mercato sempre più importanti. Ecco i SUV e i crossover in arrivo nel 2020.

LE NOVITÀ DEL GRUPPO FCA Apriamo le danze con Fiat 500X e Jeep Renegade 4x4e, due plug-in hybrid alimentate da un nuovo 1.3 a benzina abbinato a un elettrico montato in posizione posteriore a dare la trazione integrale. Saranno disponibili con potenze di 190 e 240 CV, e un’autonomia in modalità elettrica di circa 50 km. Prezzi non ancora definiti. Il prossimo mese di marzo sarà poi la volta del secondo modello ibrido di Jeep, la Compass plug-in, che avrà le stesse motorizzazioni, potenze e autonomia della più piccola Renegade.

Jeep Renegade 4x4e plug-in hybrid

ATTESISSIMA 3008 A febbraio è attesa la Peugeot 3008 ibrida, che al benzina millesei abbina due motori elettrici, uno per asse, per la trazione 4x4: potenze di 225 e 300 CV e 50 km di autonomia in modalità elettrica. Il listino parte da 44.430 euro per la Allure da 225 CV e arriva ai 53.880 euro della GT da 300 CV.

LE NOVITÀ FORD Già configurabile sul sito ufficiale, Ford Kuga debutta in primavera. Disponibile solo a trazione anteriore, Kuga monta un 2.0 litri benzina mild hybrid da 150 CV accoppiato a un cambio manuale, oppure un sistema plug-in hybrid basato su un 2.5 litri benzina accoppiato a un'unità elettrica tramite un automatico CVT. In questo caso la potenza complessiva è di 225 CV e l'autonomia di 56 km nella guida a emissioni zero. I prezzi partono da 32.000 euro per la versione mild hybrid e 38.250 euro per la plug-in. L'affianca Ford Puma MY2020, già presentata al salone di Francoforte, e che sarà equipaggiata con un mild hybrid 1.0 EcoBoost a tre cilindri, con potenze da 125 e 155 cavalli, e batteria agli ioni di litio da 48 V. Prezzi da 23.250 euro a 27.500 euro.

LE IBRIDE DELLA RÉGIE Prevista per i primi mesi del prossimo anno, la Renault Captur E-Tech Plug-in sarà un'ibrida ricaricabile dalla presa di corrente, con un 1.6 benzina da 90 CV affiancato da un elettrico da 70 CV, per una potenza complessiva di 160 CV. La batteria da 9,8 kWh dovrebbe offrire fino a 45 km di autonomia nella guida elettrica elettrica. Ancora nessuna notizia sui prezzi. Sempre in casa Renault (più o meno), nei prossimi mesi debutterà anche la Dacia Sandero Stepway ibrida. Dovrebbe adottare la tecnologia mild hybrid, che recupera energia in frenata e assiste l’unità termica nelle partenze e in accelerazione. Il sistema a 48 V sarà accoppiato al 1.6 benzina, per una potenza complessiva di 140 CV. L’arrivo è previsto, salvo ripensamenti, in concomitanza con il Salone di Parigi a settembre 2020, quando ne sapremo di più anche sul prezzo.

Dacia Sandero StepwayLA PROPOSTA DI KIA Motorizzazione ibrida in arrivo anche per il nuovo SUV compatto Kia Xceed, che a primavera erediterà il powertrain della Hyundai Ioniq: un 1.6 GDI benzina aspirato accoppiato a un’unità elettrica per un totale di 141 CV e 265 Nm. Le batterie da 8,9 kWh che dovrebbero permettere di raggiungere i 60 km di autonomia in modalità solo elettrica.

300 CV PER LA OPEL Per chi ama le emozioni forti, Opel Grandland X Hybrid4 mette sul piatto 300 CV di potenza, 200 dei quali provenienti dal millesei a benzina turbo, e 50 km di autonomia nella guida puramente elettrica. Il cambio è un automatico a 8 rapporti. Il prezzo parte da 46.900 euro.

VISTA A FRACOFORTE Non rimane a guardare BMW, che a Francoforte 2019 ha portato il suo SUV compatto BMW X1 xDrive25e con motorizzazione plug-in hybrid, previsto anch’esso per il prossimo anno. Lo schema è lo stesso della Serie 2 Active Tourer PHEV, quindi un turbo benzina tre cilindri da 125 CV a cui viene abbinato un motore elettrico da 95 CV collegato direttamente alle ruote posteriori, per una potenza complessiva di 220 CV. Fino a 50 i km percorribili in modalità solo elettrica.


TAGS: video auto ibride suv ibridi suv mild hybrid suv plug-in hybrid