PIANI AMBIZIOSI Honda ha tolto i veli alla nuova Jazz, che vedremo sulle nostre strade nel 2020. Lo ha fatto in contemporanea con la presentazione al Salone di Tokio e in occasione di Honda Electric Vision 2019, l'evento che ha svelato i piani produttivi e sull'elettrificazione fino al 2022. Una "visione" sul futuro (a breve termine) che coinvolge la produzione della Casa giapponese, se è vero che entro quella data saranno presentati 6 nuovi modelli elettrificati. La nuova Jazz ha mantenuto le sembianze di una piccola monovolume (ma arriverà anche la Crosstar, una versione in stile Suv/Crossover un po' più alta e con mancorrenti sul tetto). Rimane il family feeling con il precedente modello, ma adesso lo stile è più ammorbidito dove risaltano i nuovi proiettori anteriori e posteriori a LED, l'inedito frontale con il primo montante molto sottile che assicura una notevole visibilità. Il baule offre una buona capacità ed è rimasto il sistema Magic Seat per frazionare in un attimo i sedili posteriori.

Nuova Honda Jazz 2020: sarà ibrida, anche in versione Suv/Crossover

ABITACOLO NUOVO E FUNZIONALE Tutto nuovo anche l'abitacolo con la plancia ridisegnata dove spiccano la strumentazione digitale e il touchscreen di tipo tablet. Connettività garantita con Android Auto e Apple CarPlay di serie. Migliorata anche la percezione di qualità a bordo. Sono rimaste alcune plastiche rigide per i pannelli porta e sulla porzione superiore della plancia, ma i rivestimenti in tessuto dei sedili sono robusti e piacevoli al tatto. Ritengo la Honda Jazz una delle auto più pratiche e versatili del segmento B, la sua forma da monovolume è un jolly niente male per accogliere comodamente i passeggeri. Davanti si sta comodi e tutti i comandi sono a portata di mano. Dietro c'è lo spazio giusto per due persone, la terza al centro troverà qualche centimetro in meno. Poco male: per gli spostamenti in città non sarà un problema.

IL MOTORE COPIA LA C-RV Sotto l'aspetto motori, la nuova Jazz arriverà in Europa solo con un 1,5 litri ibrido, sulla falsariga del sistema i-MMD già visto sulla C-RV Hybrid con motore endotermico, unità elettrica e generatore. Troppo presto per avere informazioni su potenza, coppia, prestazioni, autonomia e consumi. Per quelli dovremo aspettare fino al prossimo Salone di Ginevra a marzo.     

 


TAGS: honda nuova honda jazz 2020 honda jazz i-mmd honda jazz 2020 ibrida honda jazz e-hev video honda jazz 2020