Pubblicato il 17/10/2018 ore 15:50

LA PORSCHE DEGLI SMARTPHONE La sfida per il migliore smartphone sul mercato non è mai stata così accesa: dopo il rinnovamento della gamma iPhone, l'arrivo dei Samsung Galaxy S9 e Galaxy Note 9 e, infine, l'incoronazione di Huawei P20 Pro e Honor 10 da parte dei giudici dell'EISA (European Image and Sound Association), ecco che di nuovo Huawei alza l'asticella con la famiglia Mate. E se il nuovo top di gamma è lo Huawei Mate 20 Pro, per chi non si accontenta nemmeno del massimo ecco il nuovo Porsche Design Huawei Mate 20 RS.

FINITURE IN PELLE Basta uno sguardo alle foto per capire che il nuovo smartphone Porsche Design trae profonda ispirazione dal mondo dell'auto, replicandone materiali e finiture. I bordi perfettamente smussati replicano le curve delle GT di Zuffenhausen e gli inserti in pelle assicurano, nel contempo, una presa salda e sensazioni tattili sconosciute agli altri telefonini. La pelle, tra l'altro, ricorda proprio quella dei sedili delle auto sportive, in quanto di tipo semi-anilinico top grain lavorata a mano.

FOTOCAMERA INTELLIGENTE Quanto a caratteristiche tecniche, Porsche Design Huawei Mate 20 RS ha molto in comune con lo Huawei Mate 20 Pro. Ed ecco che al suo interno troviamo il processore Kirin 980, che offre prestazioni al top nel settore, e un’intelligenza artificiale. A che cosa serve? Gestisce il sistema per prevenire il rallentamento del dispositivo nel tempo – un problema comune a molti altri telefoni Android – ed elabora automaticamente le immagini della fotocamera in base al contesto in cui vengono scattate.

TRE OBIETTIVI A proposito di fotocamere, anche il Porsche Design, come il Mate 20 Pro, ne ha tre con obiettivi dedicati. Insieme con il flash sono disposte a formare un quadrato, protette da una superficie in vetro. Una ha un sensore RGB da 40 MP, una seconda fotocamera è da 20 MP con obiettivo ultra grandangolare Leica e la terza ha un teleobiettivo a 8 MP. Innovativa è la funzione di ripresa macro-foto, che consente la messa a fuoco del soggetto ad appena 2,5 centimetri di distanza per scatti ravvicinatissimi.

IDENTIFICA LE OPERE D'ARTE L'intelligenza artificiale è incorporata nel sistema operativo EMUI 9.0, basato su Android 9 Pie. Oltre ai compiti di cui abbiamo già accennato, incorpora la nuova funzione HiVision, che attraverso la fotocamera è in grado di identificare dipinti e monumenti famosi per rivelarne la storia in modo dettagliato. L'accesso al telefono è protetto da sensore per le impronte digitali incorporato nello schermo e da un sistema di sblocco a riconoscimento facciale 3D, che funziona tramite la proiezione sul viso dell'utente di decine di migliaia di punti a infrarossi: permette un'analisi che ha una percentuale di errore inferiore a uno su un milione, dice Huawei.

RICARICA RAPIDA Altra particolarità del Porsche Design Huawei Mate 20 RS è la ricarica rapida con tecnologia SuperCharge a 40W, che consente di recuperare da zero al 25% di energia in 10 minuti, o fino a circa il 70% in 30 minuti. A richiesta è disponibile il caricabatteria wireless a 15W Quick Charge, che ricarica la batteria da 0 al 30% in 30 minuti. La batteria da 4.200 mAh consente poi la funzione Reverse Charging, per usare il telefono come una powerbank e ricaricare in modalità wireless altri smartphone compatibili. L'autonomia? Più di una giornata d'uso intenso, dice il costruttore.

DISPONIBILITÀ E PREZZI Disponibile in nero, con custodia Leather Smart View Flip Case, Huawei Porsche Design Mate 20 RS è proposto in versione da 256 GB di memoria al prezzo consigliato di 1.695 euro e con memoria di 512 GB a 2.095 euro. Arriverà nei negozi il 16 novembre 2018. È prevista anche la commercializzazione di una versione rossa in edizione limitata, ma solo per il mercato Cinese.


TAGS: versioni prezzi smartphone caratteristiche Porsche Design Huawei Mate 20 RS