Autore:
Claudio Todeschini

LA NUOVA CONSOLE PER GAMER Era il segreto di Pulcinella, ma Sony ha confermato oggi il nome ufficiale della sua prossima console, che si chiamerà PlayStation 5. Del resto, dopo la 2, la 3 e la 4, sarebbe stato oltremodo curiosa una scelta diversa. Non c’è una data di uscita esatta, ma il colosso giapponese ha fatto sapere che arriverà nei negozi “in tempo per il Natale del 2020”. Concretamente, possiamo aspettarci che PS5 sarà disponibile tra novembre e dicembre.

PROCESSORE AMD Fino a quest’oggi le informazioni relative a PlayStation 5 erano piuttosto scarse, limitate a qualche generica dichiarazione dello scorso aprile: si sapeva solo che avrebbe montato una CPU Ryzen prodotta da AMD (la stessa che equipaggerà anche la prossima Xbox di Microsoft, nome in codice Project Scarlett) e un processore grafico dedicato della famiglia Navi, sempre di AMD. L’hard disk su cui memorizzare giochi, applicazioni e salvataggi sarà a stato solido e non meccanico, a tutto vantaggio della rapidità nei caricamenti.

PlayStation 5: ecco come potrebbe essere il kit di sviluppo

RAY TRACING DA SALOTTO Quest’oggi sono emerse alcune informazioni in più, specialmente per quanto riguarda il comparto grafico. Sony ha confermato che la scheda grafica della sua nuova console supporterà nativamente il ray tracing, una tecnica di rendering delle immagini che consente di gestire sistemi molto complessi per l’illuminazione delle scene di gioco. La tecnica del ray tracing in tempo reale ha fatto il suo debutto qualche mese fa su PC con le nuove schede video RTX di Nvidia: i miglioramenti sono notevoli e promettono un ulteriore passo avanti verso il fotorealismo nei videogiochi. La potenza computazionale richiesta per gestire il ray tracing è davvero imponente e fino a poco tempo fa era impensabile poterla utilizzare in tempo reale, men che meno in un videogioco.

DISCO PIÙ VELOCE Il nuovo hard disk a stato solido, di cui non è stata ancora rivelata la capacità in GB, promette grandi miglioramenti in termini di prestazioni. In particolare, i passi in avanti si vedranno soprattutto nei tempi di caricamento, che saranno sensibilmente più bassi di quelli dell’attuale PlayStation. PS5 monterà comunque un lettore ottico per dischi dalla capacità di 100 GB, con supporto per il formato Blu-ray e Blu-ray 4K. Grandi novità in arrivo anche per l’interfaccia utente: oltre a vedere i titoli installati e le attività dei propri amici, si potrà tener traccia dei propri progressi all’interno di un gioco, quali missioni si devono ancora affrontare, oppure a quali partite multiplayer è possibile unirsi.

L'attuale DualShock 4 di PS4

CONTROLLER DI NUOVA GENERAZIONE Sony ha parlato anche del nuovo joypad di PlayStation: è molto probabile che si chiamerà DualShock 5, in continuità con quello attuale, ma non ci sono conferme ufficiali a riguardo. La principale novità riguarda i trigger posteriori, i grilletti che si controllano con il dito medio (i comandi R2/L2, per intenderci): per la prima volta saranno di tipo adattivo, ossia in grado di variare il livello di resistenza a seconda delle condizioni. Potrebbero indurirsi man mano che si tende un arco, per esempio, esattamente come nella realtà, oppure restituire sensazioni diverse a seconda che si spari con una mitragliatrice o con un fucile. La tradizionale “vibrazione” associata a specifici eventi di gioco sarà sostituita da un sensore aptico di nuova concezione, in grado di fornire un feedback tattile molto più preciso e diversificato in base al contesto, arrivando persino a creare sensazioni diverse a seconda che ci si muova un prato o su un terreno fangoso. Il controller, infine, potrebbe avere un microfono integrato per consentire l’interazione tramite comandi vocali. La connessione sarà del tipo USB-C, e le batterie più capienti: il peso complessivo del controller complessivo sarà leggermente superiore a quello del DualShock 4, ma comunque “inferiore all’attuale pad di Xbox con le batterie inserite”.

L’ATTESA È COMINCIATA Le prime informazioni divulgate oggi sono promettenti, ma il cammino da qui a Natale 2020 è ancora lungo: nei prossimi mesi Sony comunicherà le specifiche tecniche precise della sua nuova console, annuncerà i prezzi di vendita, e ne svelerà l’aspetto definitivo al mondo.


TAGS: videogame Sony playstation 5 PS5