Guida autonoma: Magneti Marelli investe ancora e acquisisce SmartMeUp
Guida autonoma

Guida autonoma: le nuove mosse di Magneti Marelli


Avatar di Emanuele Colombo , il 01/08/18

3 anni fa - Guida autonoma: Magneti Marelli investe ancora e acquisisce SmartMeUp

Magneti Marelli e la guida autonoma: dai fari smart corner all'acquisizione di SmartMeUp, specializzata in Perception Software

MAGNETI MARELLI PUNTA SUI SENSORI Guida autonoma: Magneti Marelli rende noto di aver siglato un accordo finalizzato all’acquisizione di SmartMeUp, azienda francese specializzata nei software per la gestione dei segnali provenienti dai sensori (Perception Software). L’accordo prevede l'acquisto del 100% del pacchetto azionario e la transazione verrà finalizzata entro l'ultimo trimestre del 2018.

A COSA SERVE IL SOFTWARE FRANCESE Magneti Marelli spinge insomma l'acceleratore sui veicoli autonomi: SmartMeUp sviluppa infatti sistemi per l’elaborazione dei segnali provenienti dai sensori, con l’obiettivo di rilevare e riconoscere gli oggetti atttorno al veicolo, consentire la ricostruzione di un ambiente in 3D e tracciare gli oggetti in movimento.

IL VANTAGGIO DI SMARTMEUP La forza del software sviluppato da SmartMeUp, spiega Magneti Marelli, è che richiede una potenza di calcolo ridotta rispetto a sistemi simili e, di conseguenza, riduce il calore prodotto per l'elaborazione dei segnali. In questo modo, il sistema francese rende possibile l’introduzione di questa tecnologia su larga scala.

VEDI ANCHE



MAGNETI MARELLI E LA GUIDA AUTONOMA L'acquisizione di SmartMeUp prosegue la strategia di Magneti Marelli nell'ambito della guida automatica, per la quale il colosso italiano aveva già sviluppato Smart Corner: una tecnologia per integrare i sensori nei dispositivi di illuminazione del veicolo.

SENSORI FATTI IN CASA A Smart Corner era seguito l’investimento in LeddarTech, azienda esperta di sensori laser di tipo LiDAR allo stato solido. Magneti Marelli sta inoltre sviluppando internamente telecamere per applicazioni automotive e centraline elettroniche per la gestione integrata delle informazioni provenienti dai sensori (sensor fusion).

PAROLA DI CEO “L’acquisizione di SmartMeUp, assieme all’investimento in LeddarTech per i LiDAR a stato solido e al suo consolidato know-how nel campo dell’illuminazione e dell’elettronica automotive, rafforza ulteriormente il ruolo di Magneti Marelli nello sviluppo delle soluzioni per la guida autonoma, con un focus specifico sui componenti dell’architettura relativi alla sensoristica e alla percezione”, dice Pietro Gorlier, CEO di Magneti Marelli.

UN VANTAGGIO NEI CRASH TEST Non solo: l'acquisizione di SmartMeUp porta in dote a Magneti Marelli anche un software per il monitoraggio del guidatore, che fa parte dei requisiti previsti come obbligatori da NCAP (New Car Assessment Program, l'ente che sovraintende ai crash test) per i veicoli immatricolati a partire dal 2020.


Pubblicato da Emanuele Colombo, 01/08/2018
Vedi anche
Logo MotorBox