Autore:
Federico Maffioli

TRENTA CANDELINE La Stagione che inizia oggi in Australia è la numero trenta del Mondiale dedicato alle moto derivate dalla serie. Un lunga storia di gare e, soprattutto, piloti, che dal 1988 sul circuito inglese di Donington Park ha continuato ad offrire spettacolo, miti e una lunga lista di campioni, spaziando dalla prima vittoria di Davide Tardozzi all’ultima, quella del 2016 di Chaz Davies, in Qatar, in un we che si chiuse con Jonathan Rea che si fece sorpassare dal compagno di squadra Tom Sykes, regalandogli la seconda posizione finale per la stagione 2016. Mettetevi comodi, quindi, perché viste le premesse dei test e dei primi due turni di libere di oggi, lo spettacolo sta per cominciare! Cento di questi giorni (e di questi Campionati ) Superbike!

COME PRIMA PIU’ DI PRIMA E’ Chaz Davies ad aggiudicarsi il miglior tempo del Venerdì, che con la sua Ducati ufficiale sigla il crono di 1.30.189 e si mette davanti alla Kawasaki del Campione in carica Jonathan Rea, secondo a soli 66 millesimi. Un ottimo inizio, quindi, per questi due piloti inglesi, protagonisti della scorsa Stagione con Rea dominatore assoluto della prima parte di Campionato e Davies della seconda. Insomma a distanza di mesi dalla gara in Qatar sembra che nulla sia cambiato e i presupposti per rendere le gare Australiane imperdibili ci sono già tutti!

ALTERNATI Al terzo posto della classifica combinata di oggi c’è un’altra Ducati, non quella ufficiale di Marco Melandri, oggi quinto a 438 millesimi dal compagno di squadra, ma quella gestita dal Team Barni guidata da Xavi Fores che ha chiuso i primi due turni di libere a 297 millesimi dal best lap di giornata. Dietro di lui Tom Sykes quarto sulla Kawasaki numero 66 in ritardo di 384 millesimi da Davies. La top five di oggi parla quindi di cinque moto, tre Ducati e due Kawasaki che si sono alternate in classifica, come dire, anche da questo punto di vista il dualismo che ha chiuso la scorsa stagione sembra non essere cambiato. Certo, come si dice, è ancora troppo presto per dirlo, ma questo è già un secondo indizio…

IN SUPERPOLE 2 Chiudono la lista dei piloti che entreranno direttamente in Superpole 2 Alex Lowes, sesto con la Yamaha ufficiale a 628 millesimi dal miglior crono di oggi, Lorenzo Savadori, il migliore dei piloti Aprilia settimo a 658 millesimi da Davies, Nicky Hayden ottavo con la rinnovata Fireblade ufficiale a 910 millesimi e i due piloti del Team Althea Bmw Jordi Torres e Marcus Reiterberger, rispettivamente nono a 932 millesimi e decimo a 940 millesimi dalla Ducati numero 7.

NUOVE REGOLE Se dal punto di vista degli equilibri sembra che non sia cambiato molto a livello di team, la Superbike 2017 si presenta anche quest’anno con alcune novità a livello di regolamento. Nel 2016 erano arrivate le due gare corse in due giornate diverse, nel 2017 arriva, invece, il cambiamento della griglia di partenza, non più dettata solo dai tempi della Superpole, ma anche dall’ordine di arrivo di Gara 1. In pratica, le prime tre file di partenza di gara 2 saranno parzialmente invertite, con i primi tre a tagliare il traguardo Sabato, saranno costretti a partire la Domenica dalla terza fila, con il primo di gara uno che andrà a schierarsi sulla nona casella, il secondo sull’ottava ed il terzo sulla settima. Saranno invece il quarto, quinto e sesto classificato in gara uno a poter mettere le ruote sulle prime tre caselle dello schieramento, con la seconda fila dedicata al settimo, ottavo e nono classificato in gara 1. Tutto il resto dei piloti, invece, prenderà il via in base ai tempi della Superpole. Insomma, a leggerla così sembra una gran confusione, ma tutto è voluto in funzione dello spettacolo e ne prendiamo atto. A pelle non ci piace questo regolamento, ma per il giudizio finale aspettiamo di vedere la classifica di metà campionato. Di fatto, tutto questo introdurrà ragionamenti di scuderia che, da sempre, poco hanno avuto a che fare con questo Campionato. Staremo a vedere!

COSI IN SUPERPOLE 2 Questo l’elenco completo dei piloti che accederanno domani alla Superpole 2: 1) Chaz Davies, Ducati 1.30.189; 2) jonathan Rea, Kawasaki 1.30.255; 3) Xavi Fores, Ducati 1.30.486; 4) Tom Sykes, Kawasaki 1.30.573 5) Marco Melandri, Ducati 1.30.627; 6) Alex Lowes, Yamaha 1.30.817; 7) Lorenzo Savadori, Aprilia 1.30.847 8) Nicky Hayden, Honda 1.31.099; 9) Jordi Torres, Bmw 1.31.121; 10) Markus Reiterberger, Bmw 1.31.129. 


TAGS: superbike 2017 sbk 2017 superbike australia 2017 superbike gare 2017 sbk phillip island 2017 libere phillip island 2017 sbk superpole 2 sbk phillip island