Autore:
Giulio Scrinzi

IN RECUPERO La scorsa settimana Valentino Rossi è rimasto vittima di un incidente sul crossodromo di Cavallara mentre si stava allenando con la sua moto: nell'impatto ha accusato un trauma toracico e addominale subito riscontrato all'Ospedale Infermi di Rimini, nel quale è stato tenuto in osservazione per un'intera giornata. Poi, visti i riscontri negativi degli esami di controllo, è stato dimesso per continuare il recupero a casa.

IL MUGELLO? FORSE Un'ottima notizia, insomma, che ha fatto sperare tutti i tifosi di poterlo rivedere subito nel prossimo appuntamento del Mugello, previsto nell'imminente weekend del 2-4 giugno. Tuttavia, secondo Giannicola Lucidi, primario dell'Ospedale di Rimini, le sue condizioni non sono da sottovalutare, devono essere monitorate e questo potrebbe costargli la sua presenza in griglia di partenza.

LE PAROLE DEL PRIMARIO Ecco la dichiarazione di Giannicola Lucidi riportate in un'intervista de La Repubblica: “Ci ha fatto prendere un bello spavento, ed anche se è fuori pericolo siamo ancora in una situazione in cui il suo quadro clinico non è da sottovalutare. Non posso dire quando potrà riprendere a gareggiare: le sue condizioni vanno controllate. Se sarà in pista al Mugello? Non ho la risposta pronta, perchè potrebbe stupirci: da tifoso lo spero, da medico bisogna valutare la situazione”.


TAGS: motogp valentino rossi valentino rossi incidente motogp 2017 valentino rossi 2017 valentino rossi condizioni valentino rossi mugello valentino rossi mugello 2017