MotoGP2017

TEST VALENCIA 2016: Vinales buona la prima!


Avatar di Federico  Maffioli , il 16/11/16

4 anni fa - I tempi del secondo giorno di test invernali a Valencia

Il neo acquisto del Team Yamaha si conferma il più veloce anche il secondo giorno di test a Valencia, davanti a Marquez ed al terzo tempo di Dovizioso.

YAMAHA Maverick Vinales domina anche il secondo ed ultimo giorno dei primi test invernali a Valencia. Lo spagnolo ha chiuso oggi una lunga sequenza di giri, totalizzando ben 76 tornate, e risultando l’unico dei piloti in pista oggi a scendere sotto il muro dell’1.30. Il pilota catalano ferma il cronometro sul 1.29.975 al sessantaseiesimo passaggio, un tempo che la dice lunga sul feeling già acquisito con la  nuova M1. L’idea che il potenziale ci fosse è sempre stata lampante, ma Vinales ha sorpreso per la facilità con cui si è subito trovato a suo agio nel nuovo box. Ok, la Suzuki e la Yamaha, a livello di soluzioni tecniche si assomigliano, ma per il momento il suo è stato un gran bell’assolo! Settimo tempo, invece, per Valentino Rossi che sigla il suo miglior giro a 734 millesimi dal nuovo compagno di squadra, lo stesso al millesimo fatto registrare anche da Cal Crutchlow. Il nove volte iridato ha provato sia la moto 2016 con motore evoluto, sia la M1 2017, evidenziando che sul nuovo pacchetto (ciclistica e motore) ci sarà da lavorare. Sempre in sella alla Yamaha, Jonas Folger del Team Tech 3 anche oggi è stato l’esordiente più competitivo, abbassando di quasi un secondo e mezzo il suo crono di ieri e chiudendo decimo a 973 millesimi da Vinales. Netto passo in avanti anche per il suo compagno di squadra e Campione in carica della Moto2 Johann Zarcò, undicesimo a 63 millesimi da Folger.

HONDA Il secondo miglior crono di giornata se lo aggiudica Marc Marquez in sella alla Honda 2016 con il motore evoluzione, fermando il cronometro a 196 millesimi da Vinales. Il neo Campione del Mondo ha dedicato la giornata a test comparativi tra le moto 2016 e 2017, chiudendo bel 78 giri totali. Stesso lavoro anche per il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, che è stato il primo a scendere in pista sulla RC213V dell’Anno prossimo, chiudendo i due giorni di test a 711 millesimi dal best lap di oggi. Da sottolineare, come detto in precedenza, anche l’ottimo tempo d Cal Crutchlow, che eguaglia al millesimo il tempo di Rossi girando a 734 millesimi da Vinales. L’inglese del Team LCR ha provato nuove soluzioni tecniche, soprattutto a livello di distribuzione pesi e telaio, e nei prossimi test, come dichiarato dal suo team manager Lucio Cecchinello, avrà a disposizione la stessa moto 2017 di Marquez e Pedrosa.

DUCATI Andrea Dovizioso sigla il terzo miglior tempo a 468 millesimi dalla Yamaha numero 25, soddisfatto dei miglioramenti fatti dalla Ducati sulla GP16 2017, moto su cui ha ottenuto il suo miglior giro. Anche lui, qui a Valencia, si è concentrato sia sulla moto del 2016 sia su quella che verrà sviluppata per l’anno prossimo. Dopo l’ottimo esordi di ieri, Jorge Lorenzo migliora ancora il suo tempo, fermando il cronometro a 769 millesimo da Vinales e limando il suo crono verso il basso togliendo ben tre decimi al suo miglior giro di ieri. Per lo spagnolo, comunque, il lavoro si è concentrato sulle regolazioni di base, partendo proprio dalla posizione in sella.

VEDI ANCHE


SUZUKI Oggi entrambi i piloti della Casa di Hamamatsu sono caduti, tutti e due alla stessa curva.  Diverse, però le conseguenze con la scivolata di Alex Rins, avvenuta mentre era solo al suo quinto giro di oggi, che ha richiesto la bandiera rossa e l’interruzione dei test per più di un’ora. Lo spagnolo ha riportato un compressione alle vertebre T8 e T12 ed il conseguente stop forzato di circa quattro settimane. Va meglio al suo nuovo compagno di squadra Andrea Iannone, che risalito in sella dopo l’incidente, ferma il cronometro con il quarto miglior giro a 624 millesimi da Vinales. Considerando che questa è stata la sua prima presa di contatto con il nuovo box, l’italiano ha dimostrato di avere un ottimo potenziale, migliorando di quasi mezzo secondo rispetto a ieri al netto della caduta e della forma fisica ancora in fase di recupero.

APRILIA Anche per la Casa di Noale uno dei suoi nuovi piloti, Sam Lowes, non ha preso parte a questa seconda giornata di test a causa dei dolori lamentati al collo conseguenza della caduta di ieri. Un nulla di fatto compensato alla grande dall’ottimo esordio del compagno di squadra Aleix Espargarò , che si è dimostrato subito a suo agio in sella alla moto italiana siglando il nono tempo di oggi a 910 millesimi dalla Yamaha numero 25 ed abbassando di quasi un secondo e due il suo crono di ieri.

KTM La new entry della MotoGP chiude il suo primo approccio ufficiale con il diciassettesimo tempo di Pol Espargarò, distaccato di 1.8 secondi dal miglior crono di questi primi test, e il ventesimo posto di Bradley Smith, ancora non al cento per cento a livello fisico, ad oltre 2.5 secondi da Vinales.

TEMPI DI OGGI Questi i tempi ufficiali di oggi dopo il secondo giorno di test a Valencia: 1) Maverick Vinales, Yamaha 1.29.975;  2) Marc Marquez, Honda 1.30.171; 3) Andrea Dovizioso, Ducati 1.30.443; 4) Andrea Iannone, Suzuki 1.30.599; 5) Dani Pedrosa, Honda 1.30.686; 6) Cal Crutchlow, Honda 1.30.709; 7) Valentino Rossi, Yamaha 1.30.709; 8) Jorge Lorenzo, Ducati 1.30.744; 9) Aleix Espargaro, Aprilia 1.30.885; 10) Jonas Folger, Yamaha 1.30.948; 11) Johann Zarcò, Yamaha 1.31.015; 12) Jack Miller, Honda 1.31.069; 13) Scott Redding, Ducati 1.31.118; 14)  Alvaro Bautista, Ducati 1.31.186; 15) Hector Barbera, Ducati 1.31.244; 16) Michele Pirro, Ducati 1.31.816; 17) Pol Espargarò, Ktm 1.31.853; 18) Tito Rabat, Honda 1.31.918; 19) Loris Baz, Ducati 1.32.161; 20) Bradley Smith, Ktm 1.32.538; 21) Eugene Laverty, Aprilia 1.32.568; 22) Karel Abraham, Ducati 1.32.699; 23) Takuya Tsuda, Suzuki 1.33.305; 24) Alex Rins, Suzuki 1.33.761. 


Pubblicato da Federico Maffioli, 16/11/2016
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox