MARC IL "SECCHIONE" Primo giorno di scuola 2019 per la MotoGP e già il "secchione" della classe fa vedere di che pasta è fatto. A Marc Marquez basta la mattinata in pista per siglare il miglior tempo di giornata, nonostante l'infortunio alla spalla che lo ha costretto a dare forfait al pomeriggio. E se a Valencia gli italiani avevano fatto vedere le cose migliori, in Malesia sono quattro gli spagnoli davanti a tutti nel day 1 di Sepang. Petrucci è stato il migliore della pattuglia tricolore, quinto, poi Rossi sesto, Dovizioso ottavo, Morbidelli dodicesimo, Bagnaia quindicesimo e Iannone ventunesimo. Di seguito le parole dei protagonisti.

MARC MARQUEZ "Per prima cosa sono contento di essere tornato in moto dopo essere stato fermo per tuto l'inverno. Confesso che speravo di stare meglio, faccio fatica soprattutto in frenata, nelle curve a sinistra e nei cambi di direzioni. Non ho problemi a fare qualche giro, ma tutto il giorno in sella ancora non riesco. Per questo mi sono fermato dopo 30 giri, voglio gestirmi. Se non mi fossi operato non avrei potuto guidare, al momento non uso il mio solito stile di guida, devo essere pulito e ho anche cambiato la posizione in sella. Perdo veramente tanto nell'ingresso delle curve a sinistra, ma in quelle a destra vado bene e qui a Sepang sono la maggioranza. Abbiamo iniziato con una buona base, già questo prototipo è migliore di quello dell'anno scorso, abbiamo anche portato un'evoluzione del motore e un diverso freno motore."

VALENTINO ROSSI "Il primo giorno è stato piuttosto positivo, ho avuto buone sensazioni in sella fin da subito e non andiamo male neanche con le gomme usurate che era il nostro punto debole. Siamo sulla buona strada ma dobbiamo migliorare. Ieri ho parlato molto con gli ingegneri e hanno delle buone idee, si respira una bella atmosfera. a Valencia e Jerez avevamo solo piccoli update, qui abbiamo cose più importanti. Io e Maverick siamo d'accodo sulla direzione in cui andare e sui punti deboli della moto, servirà un po' di tempo per sistemarli. La piattaforma inerziale unica? Non ho trovato differenze rispetto all'anno scorso. In pista ho visto la Ducati ancora molto forte in accelerazione, per quanto riguarda noi ci saranno solo due test e su due piste dove di solito andiamo bene, per cui cerchiamo di restare con i piedi per terra anche se dovessimo essere velocissimi."

MAVERICK VINALES "Onestamente sono molto felice, perché mi sento di volta in volta molto meglio in moto. Mi sono allenato un po' in sella quest'inverno perciò fisicamente sto bene. C'è spazio per migliorare ed è importante se vogliamo batterci per il campionato. C'è ancora da migliorare un po' in accelerazione e in frenata."

DANILO PETRUCCI "Non avevo prove comparative da fare oggi, per cui sono salito in moto alla ricerca di buone sensazioni e sono state sin da subito ottime. Sapevamo che la moto qui sarebbe stata veloce, il problema è che a Sepang ci sono due piste, una al mattino e l'altra al pomeriggio, e sfortunatamente per noi la gara si corre in questa seconda parte, e abbiamo qualche difficoltà in più con il ritmo perché la gomma si scalda troppo. Quando ho le gomme nuove posso essere veloce aprendo presto il gas, ma questo causa delle derapate che fanno surriscaldare presto la gomma. E quando ho meno grip sollevo la moto e non riesco a essere veloce. L'obiettivo è risolvere questo problema con le alte temperature, lo scorso anno fu una delle mie gare più difficili per cui dobbiamo capire se siamo migliorati nel corso dell'inverno in queste condizioni."

ANDREA DOVIZIOSO 'L'obiettivo di oggi era ricostruire il feeling. Detto questo, la pista era in buone condizioni e abiamo provato alcune cose. Siamo stati in grado di fare una comparazione all'inizio con la moto della passata stagione, ovviamente avremmo bisogno di farne ancora per essere sicuri di prendere alcune decisioni. Non abbiamo ancora tutto chiaro. Il motore invece va bene, è quello che ci aspettavamo onestamente. Ci sono piccoli dettagli da sistemare anche lì sui quali lavoreremo, ma con tanta potenza a disposizione non credo qualcosa possa limitarla."

FRANCO MORBIDELLI "Oggi non siamo stati troppo veloci ma lo siamo stati in maniera accettabile, abbiamo lavorato molto con le gomme medie e verso la fine con le morbide, e comunque non ho fatto un vero time attack. Mi fa piacere dei complimenti di Dovizioso (Che ha affermato di Morbidelli che guida come un top rider n.d.r.), fortunatamente il mio stile di guida è abbastanza pulito e fluido e si adatta a questa moto lo vedere ancora di più. Questa pista esalta le doti della M1."

FRANCESCO BAGNAIA "Sono sorpreso in positivo, mi sono subito trovato bene con la moto e ho avuto un bel passo girando forte, tanto da fare un 2'00"6 nonostante un errore all'ultima curva del giro seguente. Essere a un secondo dalla vetta su una pista lunga e difficile come questa è importante, siamo soddisfatti anche se devo trovare fiducia nella ruota posteriore. Per il resto devo migliorare in staccata dove perdo ancora troppo."

ANDREA IANNONE "Fisicamente non sono i forma, prendo antibiotici da 15 giorni per una infezione e sono scarico. Sono soddisfatto del lavoro svolto ma consapevole che ci voglia del tempo per arrivare dove vorremmo, quindi sono focalizzato sulla strada da seguire. Ho comunque trovato un'Aprilia migliore di quella di Jerez. La mia prima giornata va bene così, purtroppo stamattina sono caduto alla curva 14, una scivolata banale comunque, non mi sono fatto nulla."


TAGS: rossi sepang dovizioso marquez test sepang vinales motogp 2019 Rins Petrucci Bagnaia Morbidelli Test MotoGP 2019