Pubblicato il 24/02/21

ASSEMBRAMENTI CONSENTITI Nella splendida giornata catalana - e a soli due settimane dal via della prossima stagione con i test ufficiali a Losail, in Qatar - sono scesi in pista una moltitudine di piloti della classe MotoGP sul circuito di Barcellona. Per tutta la giornata, e senza grossi intoppi, hanno testato Jack Miller e Johann Zarco in sella a una Ducati V4S, Aleix Espargaro su un'Aprilia RSV4, Fabio Quartararo con la Yamaha R1 e i tre hondisti Pol Espargaro, Takaaki Nakagami e Alex Marquez con la RC213V e la CBR 1000 RR-R.

BENTORNATA ANA Basta così? No. Cerano anche il campione del mondo Joan Mir e il suo compagno Alex Rins con la Suzuki GSX 1000R, ma anche Albert Arenas, iridato Moto3, e Tito Rabat, in sella a una Ducati Panigale V4S. Molto gradito anche il ritorno in pista di Ana Carrasco sulla Kawasaki, a 5 mesi di distanza dal brutto incidente che l'aveva vista protagonista all'Estoril e che poteva pregiudicare la sua carriera a causa della frattura di due vertebre, risolta con due delicatissime operazioni e tanta fiosioterapia. 

IN NOME DI FAUSTO Nel corso della giornata, tutti i piloti si sono raccolti per osservare un minuto di silenzio in onore di Fausto Gresini. La stessa cosa è successa a Valencia, dove sono in corso di svolgimento i test Moto2 e Moto3. In questo caso alle 10, a inizio della sessione, i quattro piloti dei due team Gresini impegnati nelle classi cadette - Fabio Di Giannantonio, Niccolò Bulega, Jeremy Alcoba e Gabriel Rodrigo - sono stati contornati dall'affetto di tutto il resto della griglia nel corso di una piccola cerimonia svolta sul rettilineo principale per ricordare l'indimenticabile manager scomparso ieri


TAGS: moto2 motogp moto3 fausto gresini test barcellona Ana Carrasco Test Valencia MotoGP 2021 Gresini Racing