La KTM si presenta: piloti e ambizioni per il 2022
MotoGP 2022

La KTM vuole vincere ancora: presentati moto e piloti per la stagione 2022


Avatar di Luca Manacorda , il 27/01/22

4 mesi fa - Sesta stagione nella classe MotoGP per l'ambiziosa KTM

Dopo un incoraggiante 2021, la KTM si presenta al via della nuova stagione con ambizioni di vittoria

IN CERCA DI CONFERME La KTM ha tolto questa mattina i veli alle RC16 che affronteranno la stagione 2022 della MotoGP, la sesta nella massima categoria del Motomondiale per la casa austriaca. Il Red Bull KTM Factory Racing si affiderà a Brad Binder e Miguel Oliveira, mentre il Tech3 KTM Factory Racing schiererà Raul Fernandes e Remy Gardner. L'obiettivo dichiarato è di vincere una o più gare per il terzo campionato consecutivo, arricchendo l'attuale bottino di cinque vittorie totali dal 2016 ad oggi: lo scorso anno, il team ufficiale è stato uno dei soli tre in grado di conquistare il gradino più alto del podio con entrambi i suoi piloti. Di seguito il video ufficiale della presentazione del team e tutte le parole dei protagonisti.

Le parole dei protagonisti

Brad Binder, pilota ufficiale Red Bull KTM Factory Racing

Miguel Oliveira, pilota ufficiale Red Bull KTM Factory Racing

Francesco Guidotti, team manager Red Bull KTM Factory Racing

Remy Gardner, pilota ufficiale Tech3 KTM Factory Racing

Raul Fernandez, pilota ufficiale Tech3 KTM Factory Racing

Hervé Poncharal, team manager Tech3 KTM Factory Racing

Brad Binder

26 anni, il sudafricano vanta 17 vittorie in carriera e due in MotoGP, categoria nella quale si appresta a disputare la sua terza stagione: ''Ho imparato così tanto nelle ultime due stagioni che è difficile scegliere solo un paio di cose in particolare. Penso che ogni anno sia arrivato con le sue serie di sfide: nella mia prima ho dovuto gestire un po' le mie aspettative. Spesso ho voluto troppo, troppo presto e ho commesso molti errori. L'anno scorso ho dovuto accettare dove eravamo in alcuni momenti e provare a portare a casa la moto, il che è stato difficile. Ho imparato molto di più sulla categoria, su come risparmiare meglio le gomme, su come gestire gare e mi sono divertito molto. Entro nella mia terza stagione per capire cosa devo fare per andare più veloce e non vedo l'ora di iniziare l'anno. Sono più pronto di quanto lo sono mai stato''.

VEDI ANCHE



MotoGP: Brad Binder (KTM) MotoGP: Brad Binder (KTM)

Miguel Oliveira

27 anni, il portoghese ha vinto 15 volte in carriera di cui tre in MotoGP, classe in cui gareggia dal 2019: ''L'anno scorso abbiamo fatto un enorme passo avanti con quattro gare in cui ho ottenuto tre podi e una vittoria, quindi è stato abbastanza bello. Poi con l'infortunio nella seconda parte della stagione le gare sono diventate davvero dure: per me è stata sicuramente una curva di apprendimento. Mi è mancata la costanza e ovviamente in questa stagione mi piacerebbe migliorarla. Non è mai facile andare al limite e pensare di finire la gara. Direi che se riesco a fare punti in ogni GP, alla fine del campionato il risultato potrebbe essere molto diverso, quindi cercheremo di sfruttare al massimo il potenziale di me stesso, della moto, di tutto l'equipaggio e di tradurlo in risultati''.

MotoGP 2022: Miguel Oliveira (KTM) MotoGP 2022: Miguel Oliveira (KTM)

Francesco Guidotti

L'italiano assume il nuovo ruolo di Team Manager: ''È sempre importante fare meglio dell'anno precedente. Per farlo, servono risultati più consistenti, più costanza nei primi cinque e sul podio. Dobbiamo sviluppare la moto per rendere felici i piloti, per dare loro il giusto feeling e la fiducia per raggiungere questi risultati. Ovviamente la loro posizione è importante perché devono mostrare il potenziale della moto e del progetto. Hanno 2-3 anni di esperienza in questa categoria, quindi forse è il momento giusto per usare questa esperienza. Hanno già vinto alcune gare, quindi l'abilità e il potenziale sono lì, dobbiamo vederlo più regolarmente. Negli ultimi cinque anni i risultati sono stati incredibili; partendo da zero come ha fatto KTM, quello che hanno ottenuto è incredibile e vogliamo continuare così''.

Remy Gardner

L'australiano, 23 anni, sbarca in MotoGP dopo aver vinto il titolo nella Moto2: ''Sono entusiasta di iniziare la mia prima stagione nella classe MotoGP. Questo è il sogno di ogni motociclista e non vedo l'ora di iniziare. Abbiamo già avuto alcuni test nel 2021 che sono stati incoraggianti, quindi sono molto contento di migliorare me stesso, continuare a scoprire la moto e poter conoscere questa fantastica classe con così tanti piloti di talento. Non vedo l'ora di lavorare di nuovo con Tech3 e continuare il rapporto con KTM. Sarà un anno lungo, ma interessante. So che non sarà sempre facile, ma spingerò sempre, cercherò di dare il meglio di me stesso per ottenere i migliori risultati possibili, senza impazzire. Vivrò sicuramente questa stagione passo dopo passo, ma sono molto entusiasta di ricominciare a correre''.

MotoGP: Raul Fernandez e Remy Gardner (KTM Tech3) MotoGP: Raul Fernandez e Remy Gardner (KTM Tech3)

Raul Fernandez

Lo spagnolo approda a soli 21 anni nella massima categoria, dopo aver chiuso secondo nella stagione 2021 di Moto2, alle spalle del suo compagno di squadra: ''Sono davvero felice di disputare la mia prima stagione in MotoGP, è una grande opportunità per me. Ricordo che solo tre anni fa gareggiavo in Moto3 e ora eccomi qui, nella classe MotoGP. È un piacere assoluto. Quest'inverno mi sono preparato in modo diverso rispetto agli anni precedenti per aumentare la massa muscolare e diventare più forte. La MotoGP è molto più potente, la frenata è diversa. Tutto richiede più forma fisica, quindi ho fatto motocross, bici e corsa, e mi sento pronto. Il mio obiettivo principale in questa stagione sarà quello di avanzare e progredire gara dopo gara e divertirmi in ognuna di esse''.

Hervé Poncharal

Una nuova coppia di promettenti rookie da svezzare per l'esperto team manager francese: ''Il 2022 è molto speciale per noi perché abbiamo il piacere di dare il benvenuto a Remy Gardner e Raul Fernandez, che hanno concluso rispettivamente primo e secondo nella Moto2 2021. C'è stato molto lavoro svolto quest'inverno per preparare la stagione 2022, sia sulla moto che nell'organizzazione della struttura tecnica. Anche il Tech3 KTM Factory Team ha subito alcune modifiche. Ora siamo impazienti e pronti per iniziare. Con due esordienti non ci aspettiamo di vincere il campionato, ma il nostro obiettivo principale sarà quello di vincere il titolo di Rookie of the Year nella classe MotoGP. Speriamo di ottenere ottimi piazzamenti, Top 10 e perché no Top 5. Con piloti come Remy e Raul, dobbiamo sognare. Negli ultimi anni, i debuttanti hanno raggiunto il podio, quindi possiamo farlo noi quest'anno''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 27/01/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox