Autore:
Federico Maffioli

QUALIFICHE 1 Nella prima sessione di qualifiche del Qatar, Maverick Vinales e Jack Miller sono i due piloti passati in Q2. La Yamaha numero 25 non era riuscita a qualificarsi direttamente nelle prime dieci posizioni durante i primi tre turni di libere a causa dello scarso feeling. Molto bene, invece per Jack Miller che sigla il miglior crono di sessione nelle fasi finali delle Q1 dimostrando un’ottima competitività in sella alla sua nuova Ducati.

UN ANNO DOPO Alla sua gara di esordio in MotoGP l’anno scorso Johann Zarcò, anche se non riuscì a finire la gara, aveva dimostrato di poter far bene qui in Qatar, partendo in fuga e passando primo sotto al traguardo per i primi sei giri. Bene, un anno dopo il francese in sella alla Yamaha del team Tech 3 torna a far parlare di se nella gara di esordio siglando la pole position con il crono di 1.53.680 e frantumando il record della pista che apparteneva a Jorge Lorenzo dal 2008. Il messaggio è chiaro: domani, come era stato nel 2017, Zarcò sarà sicuramente un brutto cliente, soprattutto considerando che oggi in pista è stato uno dei pochi ad aver scelto le media al posto delle gomme morbide...

PRIMA FILA Partenza con il piede giusto anche per Marc Marquez, autore del secondo miglior crono di sessione a 202 millesimi da best lap di giornata. Il Campione del Mondo in carica, su una pista storicamente poco amica alla sua Honda, riesce a comunque a conquistare la prima fila mettendo le ruote davanti alla Ducati Pramac di Danilo Petrucci, autore del terzo tempo a soli 5 millesimi da Marquez e 207 millesimi dallo stratosferico crono di Zarcò.

PASSO INDIETRO Dopo la prima parte delle Q2, Andrea Dovizioso sembrava proiettato verso la prima pole, ma così non è stato a causa anche di parecchio traffico in pista e delle condizioni non proprio ottimali di questo tracciato, spesso reso insidioso dalla sabbia del deserto. L’italiano in sella alla Ducati numero quattro ha chiuso le qualifiche con il quinto tempo a 394 millesimi dalla pole e dietro a Cal Crutchlow, quarto, per due millesimi. Leggero passo indietro anche per Alex Rins, autore del sesto crono di sessione a 659 millesimi da Johann Zarcò.

SETTANTA MILLESIMI Terza fila, invece, per Dani Pedrosa, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, autori rispettivamente del settimo, ottavo e nono tempo e racchiusi tra loro in meno di 70 millesimi. Tutte e tre i piloti ufficiali si sono trovati alle prese con il traffico in entrambe le run delle Q2 e domani saranno costretti a partire dalla terza fila dietro a clienti del calibro di Zarcò, Marquez e Dovizioso.

QUARTA FILA Chiudono la lista dei dodici piloti che hanno disputato la seconda sessione di qualifiche qui in Qatar Jack Miller, Andrea Iannone e Maverick Vinales, rispettivamente al decimo, undicesimo e dodicesimo posto della griglia di partenza di domani. Lo spagnolo in sella alla Yamaha numero 25 non riesce quindi a replicare il successo delle Q1, lamentando uno scarso feeling con la sua Yamaha e dimostrandosi ancora in alto mare per la gara di domani. Risultato sotto le aspettative anche per Andrea Iannone, costantemente nei primi cinque durante i prime tre turni di libere, ma solo undicesimo al via nella gara di domani.

ESORDIENTI Tra i rookie di questa Stagione, c’è da sottolineare la buona prestazione di Franco Morbidelli, quattordicesimo in griglia domani davanti a Hafizh Syahrin, quindicesimo e compagno di squadra del poleman di giornata Johann Zarcò.

GRIGLIA DI PARTENZA Questo l’ordine di partenza della MotoGP nella gara di domani in Qatar: 1) Johann ZARCO Yamaha 1.53.680; 2) Marc MARQUEZ, Honda 1.53.882; 3) Danilo PETRUCCI, Ducati 1.53.887; 4) Cal CRUTCHLOW, Honda 1.54.072; 5) Andrea DOVIZIOSO, Ducati 1.54.074; 6) Alex RINS, Suzuki, 1.54.339; 7) Dani PEDROSA, Honda 1.54.368; 8) Valentino ROSSI, Yamaha, 1.54.389; 9) Jorge LORENZO, Ducati 1.54.431; 10) Jack MILLER, Ducati 1.54.449; 11) Andrea IANNONE, Suzuki 1.54.619; 12) Maverick VIÑALES, Yamaha 1.54.707; 13) Aleix ESPARGARO, Aprilia 1.55.140; 14) Franco MORBIDELLI, Honda 1.55.169; 15) Hafitz SYAHRIN, Yamaha 1.55.258; 16) Tito RABAT, Ducati 1.55.273; 17) Scott REDDING Aprilia 1.55.380; 18) Thomas LUTHI, Honda 1.55.381; 19) Karel ABRAHAM, Ducati 1.55.392; 20) Bradley SMITH, Ktm 1.55.553; 21) Alvaro BAUTISTA, Ducati 1.55.638;  22) Pol ESPARGARO, Ktm 1.55.706; 23) Takaaki NAKAGAMI, Honda 1.56.401; 24) Xavier SIMEON, Ducati 1.56.545.


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo cal crutchlow jack miller marc marquez maverick vinales andrea iannone dani pedrosa alex rins johann zarco motogp qatar 2018 qualifiche qatar 2018 qualifiche motogp qatar 2018 andrea dovizoso Q2 qatar motogp 2018