MotoGP 2017

Motogp Qatar 2017: qualifiche annullate per maltempo, la griglia sarà decisa sui tempi delle libere


Avatar di Federico  Maffioli , il 25/03/17

4 anni fa - In Qatar la pioggia fa annullare le qualifiche

Con l'annullamento delle qualifiche Maverick Vinales partirà dalla pole davanti ad Andrea Iannone e Marc Marquez

Benvenuto nello Speciale MOTOGP QATAR 2017, composto da 6 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP QATAR 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NULLA DI FATTO Dopo aver aspettato fino a sera (le 20.30 ora locale), è arrivata la comunicazione ufficiale con l’annullamento dell’ultimo turno di prove libere e delle qualifiche. Una doccia fredda, in tutti i sensi, per chi, come Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, aveva ancora bisogno di girare il Sabato per cercare di recuperare il gap con i più veloci di ieri. Per il momento è stato confermato il programma di domani, ma i team chiederanno di poter avere più tempo nel warmup, per porte così recuperare il tempo perso oggi e, appunto, provare a capire come si comporteranno le soluzioni che avrebbero voluto provare oggi.

POLEMICHE Nella notte tra ieri e oggi è piovuto tantissimo e le condizioni della pista non sono migliorate durante una giornata mediamente piovosa e fredda. Ok, la pista di Losai è in Qatar e vedere così tanta pioggia qui è abbastanza raro, ma non è nemmeno un'ipotesi così remota, perché già in passato (senza andare troppo lontano nel 2016) il meteo aveva costretto la Direzione gara ad annullare delle sessioni di prove. Questo tracciato è stato costruito nel deserto, dove per definizione non piove molto spesso, con una struttura non particolarmente afficace in termini di drenaggio. Al netto di tutto, non sono mancate le polemiche e, tra gli addetti ai lavori c'è stato chi ha espresso il suo disappunto su una situazione che era da prevedere o, almeno, cercare di preventivare, senza dover lasciare piloti e team così tanto tempo in stanby. Per noi, banalmente, fa parte delle gare e su aspeti come il meteo è sempre difficile fare previsioni accurate. Sicuramente bisogna fare i complimenti alla Direzione gara per una decisione che, a nostro avviso, era doverosa da prendere.

VEDI ANCHE



COMBINATA La griglia di partenza della gara di Domenica verrà stabilita in base ai tempi della classifica combinata dei primi tre turni di libere, Maverick Vinales che partirà dalla pole davanti a Iannone, secondo e Marquez terzo. Seconda fila, invece, per l’esordiente e due volte Campione del Mondo Moto2 Johann Zarcò, quarto davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso, quinto, e a quella privata del team Pramac Scott Redding, sesto. Dani Pedrosa aprirà la terza fila con la settima posizione, davanti all’altro esordiente del team Tech3 Jonas Folger, ottavo e seguito dalla Honda di Cal Crutchlow, nono. Decimo tempo e rispettiva decima casella per Valentino Rossi, che apre una quarta fila condivisa con Danilo Petrucci, undicesimo e chiusa da Jorge Lorenzo con il dodicesimo tempo.

INCOGNITA Anche se oggi la Direzione gara ha voluto aspettare fino all’ultimo, alla fine è stato optato, saggiamente, per l’annullamento sia dell’ultima sessione di libere, sia delle qualifiche di tutte e tre le classi. Domani si spera che le condizioni migliorino, ma le incognite di oggi rimarranno, perché bisognerà vedere se non pioverà più e, soprattutto, se la pista non sarà più cosi bagnata (ed umida) e quindi utilizzabile in sicurezza per la gara. Il rischio che il copione si ripeta non dovrebbe esserci, ma, visto come è andata a finire oggi, non è nemmeno un'ipotesi da scartare completamente. Come si dice: stiamo a vedere.

CONDIZIONI AL CONTORNO Dall’annullamento delle qualifiche di oggi, c’è chi ne è uscito avvantaggiato, (primo tra tutti il poleman Vinales) e chi, invece, sarà costretto a cercare di recuperare il tempo perso oggi, come Rossi e Lorenzo, ma anche lo stesso Iannone, che, anche se ieri ha siglato il secondo miglior tempo, ha ancora bisogno di capire quale siano le scelte migliori per la gara di domani. Di fatto, per tutti, perdere il Sabato lascerà molte domande, soprattutto sotto l’aspetto della scelta delle gomme, che dovranno per forza trovare risposta nel poco tempo rimasto domani nel warmup. Ultimi minuti che avranno un altro elemento di difficoltà, perché qui si corre la sera (si partirà alle 21 ora italiana) ed il warmup, invece sarà nel pomeriggio in condizioni differenti rispetto a quelle serali della gara. Il tempo stringe, insomma, e la strada, per tutti, qui in Qatar sembra sempre più in salita.

GRIGLIA DI PARTENZA Questo l’ordine di partenza della gara di domani in Qatar: 1) Maverick VIÑALES, Yamaha 1.54.316, 2) Andrea IANNONE, Suzuki 1.54.848; 3) Marc MARQUEZ, Honda 1.54.912; 4) ) Johann ZARCO Yamaha 1.55.008; 5) Andrea DOVIZIOSO, Ducati 1.55.042; 6) Scott REDDING Ducati 1.55.085; 7) Dani PEDROSA, Honda 1.55.113; 8) Jonas FOLGER Yamaha 1.55.208; 9) Cal CRUTCHLOW, Honda 1.55.211; 10) Valentino ROSSI, Yamaha 1.55.414; 11) Danilo PETRUCCI, Ducati 1.56.435; 12) Jorge LORENZO, Ducati 1.55.461; 13) Alvaro BAUTISTA, Ducati 1.55.581; 14) Loris BAZ, Ducati 1.55.624; 15) Aleix ESPARGARO Aprilia 1.55.634; 16) Jack MILLER, Honda 1.56.959; 17) Karel ABRAHAM, Ducati 1.56.003; 18) Alex RINS, Suzuki 1.56.179; 19) Tito RABAT, Honda 1.56.368; 20) Hector BARBERA, Ducati 1.56.725; 21) Sam LOWES, Aprilia 1.56.854; 22) Pol ESPARGARO, Ktm 1.57.116; 23) Bradley SMITH, Ktm 1.57.654.


Pubblicato da Federico Maffioli, 25/03/2017
motogp qatar 2017
Logo MotorBox