Autore:
Federico Maffioli

TUTTO DA RIFARE Andrea Iannone non parteciperà al GP di Misano e Ducati ha deciso di affidare a Michele Pirro la sua moto. Un cambiamento di iscrizione al GP che ha costretto la Ducati numero 51 a ripartire da zero e a vedersi annullare il settimo miglior crono in classifica combinata delle FP3. Il pilota Fiamme Oro è dovuto scendere in pista per le Q1, chiudendo comunque la prima sessione di qualifiche con il miglior crono, qualificandosi nelle Q2 insieme ad Hector Barberà, autore del secondo miglior tempo a 39 millesimi da Pirro.

PRIMA VOLTA Con la cancellazione del tempo di Michele Pirro, Alvaro Bautista,  pilota del team Aprilia Gresini, risale la classifica e guadagna una posizione passando dall’undicesima alla decima e qualificandosi per la prima volta direttamente in Q2.

YAMAHA DAVANTI Jorge Lorenzo con il crono di 1.31.868 conquista la pole a Misano e abbassa di ben tre decimi il suo record in qualifica fatto l’Anno scorso con le Bridgestone. In condizioni di cielo sereno e caldo, il maiorchino è stato nettamente il più veloce, distaccando di 348 millesimi il suo compagno di squadra Valentino Rossi, secondo in griglia di partenza. Chiude la prima fila Maverick Vinales a 513 millesimi dal miglior crono di oggi, che conferma il suo ottimo stato di forma dopo la recente vittoria a Silverstone.

SECONDA FILA Marc Marquez, dopo essere stato il più veloce nelle FP3 di questa mattina, chiude il Sabato in quarta posizione, aprendo la seconda fila davanti alle due Ducati ufficiali di Michele Pirro, quinto e Andrea Dovizioso sesto. Le due Rosse di Borgo Panigale non sono state le più competitive in qualifica, ma domani il meteo, ancora una volta quest’Anno, potrebbe cambiare verso il brutto mischiando le carte e i valori in gioco visti fino adesso.

PIU’ IN DIFFICOLTA’ Cal Crutchlow apre la terza fila con il settimo tempo di oggi, davanti all’altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa ottavo  e alla Suzuki di Aleix Espargarò nono. Escluso Cal Crutchlow, sia la Honda numero 26 sia la Suzuki numero 41 sono sembrati più in difficoltà rispetto ai compagni di squadra, comunque anche loro alle prese con due Yamaha che fino a questo momento sembrano le moto più a posto del lotto.

INCOGNITA METEO Dopo due giornate di sole e temperature estive, anche per questo GP le previsioni meteo tornano ad orientarsi verso il brutto tempo, giocando ancora una volta un ruolo fondamentale sull’esito della gara. Un brutta notizia per Jorge Lorenzo, autore della pole, ma nettamente in difficoltà quest’Anno in condizioni di bagnato.

COSI’ ALLA PARTENZA Questa la griglia di partenza della tredicesima gara MotoGP 2016 a Misano Adriatico sul circuito Marco Simoncelli: 1) Jorge Lorenzo, Yamaha 1.31.868; 2) Valentino Rossi, Yamaha 1.32.216; 3) Maverick Vinales, Suzuki 1.32.381; 4) Marc Marquez, Honda 1.32.443; 5) Michele Pirro, Ducati 1.32.467; 6) Andrea Dovizioso, Ducati 1.32.677; ; 7) Cal Crutchlow, Honda 1.32.743; 8) Dani Pedrosa, Honda 1.32.859 ; 9) Aleix  Espargarò, Suzuki 1.32.918; 10) Pol Espargarò, Yamaha 1.33.002; 11) Hector Barberà, Ducati 1.33.301; 12) Alvaro Bautista, Aprilia 1.33.929; 13) Stefan Bradl, Aprilia 1.33.399; 14) Alex Lowes, Yamaha 1.33.635; 15) Danilo Petrucci, Ducati 1.33.716; 16) Eugene Laverty, Ducati 1.33.772; 17) Jack Miller, Honda 1.33.847;18) Scott Redding, Ducati 1.33.989; 19) Tito Rabat, Honda 1.34.302; 20) Yhonny Hernandez, Ducati 1.34.465; 21) Javier Fores, Ducati 1.35.161


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso cal crutchlow aleix espargaro motogp 2016 marc marquez maverick vinales andrea iannone dani pedrosa michele pirro qualifiche motogp misano 2016 qualifiche motogp san marino 2016