Autore:
Federico Maffioli

QUARTIER GENERALE Ducati ha ufficialmente aperto la Stagione 2017 di MotoGP presentando la squadra che scenderà in pista quest’Anno e la nuova Desmosedici GP 2017, la moto su cui saliranno in sella Andrea Dovizioso, al suo quinto anno come ufficiale, ed il neo acquisto Jorge Lorenzo. L’evento si è svolto direttamente nel quartier generale della Casa bolognese e, a porgere gli onori di casa è stato proprio Claudio Domenicali, l’AD di Ducati Motor Holding, che ha subito messo in chiaro quali siano gli obiettivi per questa Stagione:  “Siamo un’Azienda con il cuore italiano e la mente tedesca. Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto dall’Ing Dall’Igna negli ultimi tre anni, un impegno che ci ha permesso di risollevarci dalle difficoltà e di tornare a vincere ancora. Sappiamo che gli avversari in pista sono molto forti, ma vogliamo riportare in Italia il Titolo della MotoGP”. Un obiettivo sottolineato subito dopo anche dallo stesso Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse: “Non abbiamo più scuse, vogliamo vincere e stiamo lavorando per centrare questo obiettivo. L’arrivo di Jorge Lorenzo è stato voluto proprio per questo e stiamo lavorando sia per solmare le lacune della nostra moto, sia per migliorare ancora di più gli aspetti in cui eravamo già molto competitivi”.

DESMOSEDICI GP 2017 Visti i miglioramenti e le due vittorie ottenute nel 2016, la nuova moto è stata sviluppata sulla base della precedente, come ha dichiarato il collaudatore Michele Pirro. Il grosso del lavoro è stato concentrato sul colmare quegli aspetti in cui la moto era carente, senza però trascurare quello in cui Ducati era già molto competitiva, visto che ogni anno tutti i costruttori migliorano e bisogna stare al passo sotto tutti i punti di vista. Graficamente la moto non è cambiata molto, confermando i colori e gli sponsor principali, con la modifica più evidente che riguarda l’assenza delle tanto discusse alette aerodinamiche, che per il 2017 sono state vietate dal regolamento. Parlando di numeri la Desmosedici GP 2017 monta un motore V4 a 90 gradi, 1.000 di cilindrata e capace di oltre 350 km/h e con più di 250 cv di potenza massima. Tutto per un peso a secco di 157 kg.

PILOTI Per la prossima stagione Ducati Corse vanta un vero e proprio dream team. Oltre ai due ufficiali Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, il reparto corse di Borgo Panigale dal 2016 si avvale della collaborazione di Michele Pirro e Casey Stoner in veste di collaudatori ufficiali. Andrea Dovizioso è al suo quinto anno con la Ducati, mentre per Jorge Lorenzo questo è il suo primo anno da ducatista dopo nove anni corsi con la Yamaha. “È stato bello vincere a Sepang nel 2016”, ha dichiarato il pilota forlivese, che ha sempre lavorato e creduto nel ritorno di Ducati al vertice.. “Nel 2017 voglio fare un altro passo in più, la moto che ho provato a Valencia mi piace molto, il feeling è già buono e sono pronto a dare il massimo. Certo in pista ci sono tanti piloti molto validi, ma avere Jorge al mio fianco mi da uno stimolo ancora più grande”. Approccio positivo confermato anche da Jorge Lorenzo: “A Valencia la moto mi ha dato una buona impressione, è molto diversa dalla M1 e mi sono trovato bene, mi ha stupito nelle potenza del motore e nella stabilità in percorrenza curva”- ha dichiarato il maiorchino -  “Voglio essere protagonista, ma sono anche consapevole del tanto lavoro da fare. Il supporto e il sostegno che ho ricevuto sia da Ducati sia dai suoi fan mi ha molto colpito e credo che sarà un grande stimolo per la Stagione”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO Finita la presentazione ufficiale adesso per il Reparto Corse di Ducati è tempo di rimboccarsi la maniche: prossimo appuntamento il 25 e 26 gennaio sul circuito malese di Sepang con i collaudatori Pirro e Stoner e prima data di test ufficiali MotoGP 2017 fissata per il 30 Gennaio sempre a Sepang


TAGS: jorge lorenzo andrea dovizioso jorge lorenzo desmosedici ducati motogp 2017 squadra ducati motogp 2017 desmosedici gp 2017 gigi dall'igna ducati 2017 test ducati 2017