Pubblicato il 21/11/20

POLEMICHELLA La MotoGP Legend, Jorge Lorenzo - molto attivo sui social in questi ultimi mesi - ha risposto sul suo profilo Instagram alle critiche che gli sono arrivate da Cal Crutchlow, suo sostituto nel 2021 in sella alla Yamaha M1 del test team giapponese. Il pilota britannico, che domani appenderà il casco al chiodo con la sua ultima gara in MotoGP, aveva dichiarato: ''Ha vinto 5 mondiali, ma questo non significa che sia stato un buon collaudatore''. Lorenzo dal canto suo ha colto l'occasione di una domanda posta in una stories da un tifoso, per rispondere con parole dure accompagnate da un'immagine del numero 35 britannico mentre sta scivolando dalla sua moto ai tempi della Ducati.

TERRA PIATTA O QUADRATA? ''Affermare che io non sia un buon pilota collaudatore è come affermare che la Terra è quadrata'' - ha scritto Lorenzo - ''Sia gli ingegneri che i piloti che hanno lavorato con me in Yamaha e Ducati ne sono a conoscenza: ho la capacità di far evolvere la moto rendendola più veloce. Parlando di numeri è un dato di fatto che dalla mia partenza entrambe le squadre stiano vincendo di meno. Cal è stato uno dei piloti con il minor numero di vittorie e il maggior numero di cadute negli ultimi anni,. Penso che sarà un grande tester. Per confermare la durezza della moto''. In una seconda storia Lorenzo ha rincarato la dose togliendosi un sassolino anche nei confronti della Yamaha, e a chi gli chiedeva se fosse rimasto ferito dalla decisione della Yamaha ha risposto: ''Mi ha sorpreso molto. Credo che non mi abbiano saputo valorizzare''.

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, oggi di nuovo insieme in Yamaha

ROSSI THE BEST Jorge si è divertito anche a fare qualche classifica. A chi gli ha chiesto chi fossero satti i migliori piloti degli ultimi dieci anni in MotoGP, ha risposto sicuro: ''Marquez, Lorenzo, Stoner'', includendosi nel trio. Ma poco dopo ha risposto anche su chi fosse il miglior pilota di sempre nel Motomondiale, e a questo punto ha sorpreso con un'altra classifica composta da cinque fenomeni, in cui al primo posto è comparso Rossi, davanti a Marquez, Agostini, Doohan e a sé stesso. Infine Lorenzo ha risposto anche a una domanda circa la possibilità di vederlo in pista nel 2021, in modo molto netto: ''Come pilota, no''.


TAGS: jorge lorenzo cal crutchlow