Pubblicato il 19/02/21

TEAM CASTROL Due giorni e due presentazioni distinte per le due anime del team di Lucio Cecchinello: oggi tocca al team Castrol di Alex Marquez, fresco di approdo alla corte LCR dopo il suo anno da Rookie speso - bene - con il team Repsol. Domani sarà la volta di Taka Nakagami e del team Idemitsu. La presentazione si è svolta online sui canali ufficiali di LCR dalle 12 del mattino, con un paio di video celebrativi e poi una breve intervista al neo arrivato nella scuderia monegasca.

UN BUON ANNO Alex Marquez ha chiuso la sua prima stagione di MotoGP con un discreto 14° posto finale, figlio di un avvio di anno complicato e di una seconda parte molto concreta, con un paio di gare da protagonista assoluto che gli hanno fruttato i suoi due primi podi nella classe regina, due secondi posti a Le Mans e Aragon. Il fratello di Marc sapeva dell'approdo in LCR per il 2021 già a inizio dell'anno passato, e ciò nonostante è riuscito a portare a termine in crescendo la sua stagione da rookie, chiudendola a soli 13 punti dal rookie of the year Brad Binder con la KTM.

CHE LIVREA! Sulla moto di Alex spicca un tricolore e un azzurro che fa molto Italia, ma sono in realtà i colori dello sponsor principale a fornire il tricolore. L'azzurro, invece, è tutta farina del sacco Honda e LCR. ''La nuova livrea è davvero incredibile, la moto è proprio bella, però contano i risultati e io spero di fare bene'' - ha dichiarato Marquez - ''Da piccolo non sognavo di vincere un mondiale, era una cosa troppo grossa, ma ne sono arrivati due e sia Malesia 2019 (Moto2) che Valencia 2014 (Moto3) sono momenti che non dimenticherò mai. Per vincere devo migliorare come pilota ma devo anche essere più costante, ci proverò. Di sicuro mi sento molto più preparato a una stagione di MotoGP rispetto a un anno fa, quest'inverno ho lavorato molto concentrandoci su aree specifiche e ho le idee molto più chiare rispetto a quando ho debutatto'', ha chiosato lo spagnolo.


TAGS: honda hrc team lcr Alex Marquez Team LCR Castrol