Pubblicato il 04/04/21

CHE GAZZARRA! A dieci giri dal termine del GP di Doha, Jack Miller e Joan Mir stavano battagliando per la quinta posizione, quando in curva 10 lo spagnolo ha superato in modo irruente l'australiano, con una sportellata che ''Thriller'' non ha tardato a restituire. All'inizio del giro successivo, infatti, in piena fase di accelerazione, è arrivata la resa del favore: Miller ha preso in pieno Mir in uscita dalla 16, facendo perdere l'abbrivio (e tre posizioni) a entrambi, e gesticolando verso il rivale. Ma non è finita qui.

ACCUSE RECIPROCHE Sventolata la bandiera a scacchi - con Mir settimo e Miller nono - lo spagnolo è andato a lamentarsi con il collega, gesticolando platealmente, e ricevendo una risposta di pari tenore. Ai microfoni delle TV, i due hanno tradotto i gesti in parole: ''Potevo superarlo solo alla 10, ho fatto la mia traiettoria con un sorpasso rischioso ma non al limite, e ci siamo toccati'' - ha ammesso Mir, che però ha aggiunto - ''Poi mi sono scusato perché sono solito farlo quando mi tocco con qualcuno in gara. Alla curva 16 ho visto con la coda dell'occhio che veniva verso di me, quindi sono andato largo e ho preso il cordolo. Ha fatto una manovra pericolosissima e intenzionale. In MotoGP queste azioni sono oltre i limiti. Bisogna indagare, perché se l'ha fatto apposta merita una penalità, altrimenti no. Ma ripeto: secondo me è stato un contatto del tutto intenzionale''.

LA RISPOSTA Jack Miller è stato meno prolisso: ''Ogni volta che mi stava dietro era come se volesse colpirmi, io mi sono trovato largo, ho protetto la traiettoria e c'è stato un contatto. Ho cercato di concentrarmi sulla mia gara e dopo l'ultima carenata ho ripreso ritmo. Non è stata una vendetta, ho protetto la mia traiettoria, lui è andato lungo così come Rins e io sono rimasto nella mia posizione, tutto qua. Sono cose che capitano in gara, di certo per noi non è stato il risultato ideale, ma pensiamo alla prossima gara. Posso migliorare un po' in tutto e la stagione è ancora molto lunga''.


TAGS: suzuki ducati losail jack miller joan mir MotoGP Doha 2021 GP Doha 2021 DohaGP 2021