Pubblicato il 05/02/21

CINQUA ANNI ANCORA Al termine dell'annata più complicata dell'ultimo decennio e con tante voci che la davano in uscita dal massimo campionato motoristico, la Honda Racing Corporation ha voluto mettere tutti a tacere, annunciando l'accordo di rinnovo con Dorna Sports per altri cinque anni oltre a quello corrente. Honda resterà dunque nel massimo campionato, che ha dominato nelle passate stagioni più volte grazie al talento di Marc Marquez, fino almeno al 2026 con i suoi due team, l'ufficiale Team Repsol, binomio che tocca il 27° anno, e quello satellite gestito da Lucio Cecchinello Racing. 

NUMERI GIGANTI Il viaggio della casa nipponica nel motomondiale è iniziato nel lontano 1954, cinque stagioni dopo la nascita del campionato avvenuta nel 1949, ed è continuato per quasi sette decadi durante le quali sono arrivate oltre 800 vittorie grazie a più di 100 piloti differenti, con 850 podi nella classe regina e 25 piloti laureatisi campioni del mondo. Numeri che fanno spavento e che danno l'idea del vuoto che avrebbe potuto lasciare la casa nipponica lasciando il campionato. A commentare il rinnovo il responsabile delle operazioni Noriaki Abe: ''Sono lieto di annunciare il rinnovo del nostro contratto per correre in MotoGP dal 2022 al 2026. Honda continuerà a farsi carico dei sogni e delle gioie dei suoi clienti in giro per il mondo attraverso le sue attività nel mondo del motorsport, soprattutto quelle in MotoGP''.


TAGS: honda motogp hrc dorna carmelo ezpeleta MotoGP 2021 Noriaki Abe