Test Ride

Honda Forza 300 2018: la prova su strada [VIDEO]


Avatar di Emanuele Colombo , il 23/07/18

3 anni fa - Honda Forza 300 2018: prova, uscita, opinioni, difetti, prezzo, video

Prezzo, opinioni, pregi e difetti del nuovo Honda Forza 300 2018: uno scooter di media cilindrata con doti da GT

IL NUOVO 300 Pratico, tecnologico e ben dotato, si svela finalmente il nuovo Honda Forza 300 2018, che rispetto al precedente modello si presenta completamente rinnovato. L'interasse di 1.510 mm è più corto, mentre le ruote sono entrambe cresciute di diametro di un pollice, fino a raggiungere le misure di 15 pollici all'anteriore e 14 pollici al posteriore. Drastica la riduzione del peso: ben 12 kg in meno, che valgono un totale di 182 kg con il pieno di benzina fatti segnare sulla bilancia.

DATI TECNICI Il motore, derivato da quello dell'Honda SH300i, ha 279 cc di cilindrata, una potenza di 25,2 CV e una coppia di 27,2 Nm: aggiornato per quanto riguarda condotti, distribuzione e accensione, ha il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), che può essere disattivato e riattivato tramite un comando sul blocchetto sinistro al manubrio.

LE PRESTAZIONI Secondo i dati dichiarati da Honda il nuovo scooter raggiunge i 129 km/h, consuma, 3,0 l/100 km di media nel ciclo WMTP e ha un'autonomia di 350 km grazie al serbatoio da 11,5 litri di capacità. Rispetto al modello precedente, ci sarebbero lievi vantaggi su tutti i fronti: 3 decimi di secondo in meno nello sprint sui 200 metri da fermo, 2 km/h più di velocità massima e... un bicchiere da champagne di benzina in meno ogni 100 km.

IN SELLA In sella si apprezza una posizione di guida quasi motociclistica, con il piano di seduta alla ragguardevole quota di 780 mm da terra (62 mm più in alto che in passato), per una postura più attiva che agevola la condotta nel misto. Comodo il parabrezza elettrico, che si regola di ben 140 mm con un pulsante sul blocchetto elettrico sinistro.

CAPACITÀ DI CARICO Nel vano sottosella da 53,5 litri trovano posto due caschi integrali e molto altro, e il bauletto opzionale da 45 litri (costa circa 700 euro) è comandato dallo stesso sistema keyless che consente di avviare il motore semplicemente tenendo in tasca il telecomando. Lo scudo anteriore, la cui serratura è anch'essa comandata dal sistema keyless, ha circa mezzo litro di capacità e una presa a 12 V per alimentare eventuali dispositivi di bordo.

LA PEDANA NON È PIATTA, MA... Non ottimale, per il trasporto di colli voluminosi, è la pedana fortemente rialzata al centro. Anche se, con un po' di pratica, non sembra impossibile incastrarci le classiche 6 bottiglie d'acqua o una borsa da palestra non troppo grande.

IL QUADRO STRUMENTI Bella la nuova strumentazione di ispirazione automobilistica. Si basa su due quadranti analogici ampi e ben leggibili per tachimetro e contagiri e su un ampio schermo LCD per le restanti informazioni di marcia. Immancabile l'impianto di illuminazione full LED.

VEDI ANCHE



PREZZI E DISPONIBILITÀ Il nuovo Forza 300 è già disponibile al prezzo di lancio di 5.790 euro, nei colori Crescent Blue Metallic, Pearl Nightstar Black, Matt Cynos Grey Metallic, Matt Pearl Cool White. Honda propone il Forza 300 come modello granturismo e ha ottimi argomenti per sostenere questa tesi. Non ultima la gamma di accessori che comprende manopole riscaldabili, borsa bauletto interna e allarme.

INIZIA LA PROVA Una volta in sella trovo una posizione di guida comoda e piuttosto rialzata, per uno scooter: quasi motociclistica. Il perfetto bilanciamento del Forza 300 fa il resto, aiutandomi a instaurare immediatamente un gran bel feeling. Si capisce che la facilità di guida è stata tenuta in gran conto in fase di progetto.

EQUILIBRATO Il nuovo scooter Honda brilla per l'equilibrio: tanto quello delle masse quanto quello della taratura delle sospensioni, che offrono un buon comfort senza rinunciare a un bel sostegno negli avvallamenti. Anche sul fondo irregolare si comportano bene, filtrando le asperità senza reazioni troppo secche e senza perdere la linea in curva.

I CONSUMI VERI La trasmissione automatica perfettamente a punto esalta la piacevolezza di guida di un motore dal temperamento equilibrato. Non dà la zampata delle unità più sportive, va detto, ma si rivela all'altezza di ogni situazione e percorso, con consumi effettivamente contenuti: 3,7 l/100 km è il dato rilevato dal computer di bordo al termine di un percorso con lunghe salite e a tratti trafficatissimo (dove avrebbe potuto aiutare un sistema Start&Stop che invece non è previsto, ma è presente sul Forza 125).

GUIDA ROTONDA Del Forza piace la guida rotonda: la manovrabilità è ottima senza mai risultare troppo svelta e per questo rassicura anche quando si cercano angoli di piega importanti. I freni poi sono da lode, con una risposta pastosa, facile da dosare, ma decisa e con tutta la potenza che serve per l'uso in coppia. E un ABS che fa bene il suo dovere, come ho avuto modo di verificare.

SI VEDE BENE. ANCHE DIETRO Molto buona la protezione aerodinamica, grazie al comodissimo parabrezza regolabile elettricamente, che impedisce anche la formazione di vortici dietro la schiena e la nuca del guidatore. Pure gli specchi retrovisori meritano un commento, visto che garantiscono una buonissima visuale delle retrovie e si trovano a un'altezza furba, che aiuta a svicolare nel traffico: frutto di attenti studi, dice Honda.

ASSO PIGLIATUTTO Insomma, il nuovo Honda Forza 300 è uno scooter davvero versatile che sa vestire bene i panni del commuter urbano come del veicolo da viaggio grazie ai quasi 100 litri di volume di carico consentiti dall'accoppiata vano sottosella e bauletto posteriore (anch'esso comandato dal sistema keyless Smart Key, è un optional da circa 700 euro). Un sicuro best seller? Non scommetterei contro questo pronostico.

ABBIGLIAMENTO

CASCO SCORPION EXO CITY Lo Scorpion Exo City è un casco jet dall'ottima calzata, con chiusura micrometrica e tanto spazio per i padiglioni auricolari: una dote che aumenta significativamente la sensazione di comfort. Molto ampio il campo visivo, esaltato da una visiera a bolla luminosa e perfettamente neutra dal punto di ottico in tutte le direzioni. Completa la dotazione una presa d'aria in cima alla calotta, dal sistema di apertura e chiusura stabile, e un visierino parasole estraibile che non interferisce con eventuali occhiali.

GIACCA TUCANO URBANO TOM In morbidissima pelle ovina traforata, la giacca Tucano Urbano Tom ha protezioni semirigide CE Livello 1 per spalle e gomiti, che si armonizzano perfettamente e non danno nell'occhio. Ottima la vestibilità, che si può regolare con gli automatici in vita e cerniere ai polsi. Alla guida la ventilazione offerta dal traforato è perfetta per i mesi estivi, tanto più che la fodera interna in poliestere a rete favorisce la dispersione del calore. Molto discreti i profili riflettenti che sfruttano la tecnologia Reflactive System - Visibility on demand. Per chi cercasse una sicurezza ancora superiore, è prevista una tasca per la protezione dorsale (venduta a parte).

GUANTI TUCANO URBANO CALAMARO Guantini estivi dotati di inserti rigidi in ABS sulle nocche. Dita e palmo sono rivestiti in pelle. Non danno fastidio, nemmeno dopo ore di guida, perché la struttura elasticizzata non comprime troppo le protezioni rigide sulla mano. Alla prova sul campo concedono un'ottima sensibilità e un elevato grado di comfort: a tutto vantaggio del piacere di guida. Il polsino è in neoprene e la chiusura in velcro.

PANTALONI TUCANO URBANO GINS Hanno tasche per le protezioni su ginocchia e anca ma anche senza di esse fanno sentire protetti grazie al maggior spessore del tessuto in queste aree critiche. Eppure risultano comodi e non rigidi e le cuciture aggiuntive per le tasche di cui sopra non si sentono. Sono fatti in denim di cotone con trattamento idrorepellente, non di meno non fanno sudare e anzi danno sempre una piacevole sensazione di traspirazione. Le bandelle ad alta visibilità? Ci sono ma non danno nell'occhio: una buona notizia per chi non ama indossare capi dal look troppo tecnico.

SCARPE STYLMARTIN MARSHALL Le Marshall di Stylmartin sono scarpe strutturate, vale a dire che la tomaia, in pelle idrorepellente color tortora, il sottopiede, anatomico e traspirante e la suola in gomma sono fissati insieme all’interno di una forma, per garantire il miglior sostegno possibile del piede. Hanno una calzata comoda e trasmettono un gran senso di protezione alla caviglia, pur lasciando una libertà di movimento paragonabile alle sneaker basse. A confermare la loro qualifica di capo tecnico ci pensano, invece, la fodera impermeabile interna, le protezioni sui malleoli e il paracambio.


Pubblicato da Emanuele Colombo, 23/07/2018
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox