GasGas Enduro Cross e Trail Cross: e-bike per la montagna. Scheda tecnica, prezzo
Primo contatto e-bike

GasGas: due e-bike per chi ama la montagna (e il divertimento)


Avatar di Claudio Todeschini , il 13/11/21

2 settimane fa - GasGas Enduro Cross e Trail Cross: e-bike per la montagna. Scheda tecnica, prezzo

Primo contatto con le prime due mountain bike elettriche dell’azienda spagnola: motore Yamaha, setup da enduro o da trail

Vamos col gas, gas gaaas!Così è nato il nome dell’azienda spagnola che coniuga il calore e l’entusiasmo della Spagna con la grande attenzione per le prestazioni del gruppo KTM/Husqvarna di cui fa parte. Un nome che racconta uno stile, quello di chi si impegna sempre per dare il massimo quando sale in sella, ma lo fa sempre con un sorriso a 32 denti stampato in volto.

NOVITÀ NEL MONDO DELLE E-BIKE

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

Come tanti altri produttori (auto e moto, più o meno indistintamente), anche GasGas ha deciso di lanciarsi nel mondo delle e-bike, e l’ha fatto presentando quattro diverse linee di prodotto, ciascuna con tre modelli: dodici biciclette a pedalata assistita per tutte le taglie e tutte le esigenze, da chi cerca le massime prestazioni in fuoristrada a chi vuole un mezzo adatto al commuting quotidiano, senza precludersi la possibilità di qualche escursione sullo sporco.

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

IN SELLA! Ed è proprio tra il fango e degli sterrati del Maggiora Park di Novara che si è svolto l’evento United in Dirt, durante il quale GasGas ci ha offerto l’opportunità di provare le due top di gamma della sua line-up di e-MTB, le Trail Cross e la Enduro Cross. A queste si aggiungono anche i modelli Cross Country, con il solo ammortizzatore anteriore, e la Dual Cross per il commuting, con dotazione per la città (tra cui portapacchi e cavalletto).

ENDURO E TRAIL A CONFRONTO 

United in Dirt: un meccanico impegnato a regolare la bicicletta United in Dirt: un meccanico impegnato a regolare la bicicletta

LE COSE CHE ABBIAMO IN COMUNE I due modelli Enduro Cross e Trail Cross condividono telaio, motore e sospensione posteriore. Il telaio è in alluminio, con un carro un po’ più lungo della norma: una scelta non scontata, ma che premia le prestazioni in salita - evitando impennate di “potenza” e aiuta a mantenere la direzionalità in discesa. Si perde un po’ di agilità nel misto veloce, dicono quelli bravi, ma non abbastanza perché un ciclista medio possa accorgersene.

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

VEDI ANCHE



LE PICCOLE DIFFERENZE Cambia la forcella anteriore, da 160mm di escursione per la più specializzata Enduro Cross, da “soli” 140mm quella della Trail Cross, che ha anche uno stelo dal diametro leggermente più stretto. Configurazione mullet per la Enduro (ruota da 29” all’anteriore, da 27,5” al posteriore), con entrambe le ruote da 29” per la Trail.

COMPONENTI AL TOP Per entrambi i modelli la casa spagnola non è andata al risparmio: oltre al powertrain Yamaha, la componentistica varia leggermente da modello a modello, ma è tutta di fascia medio-alta, da Shimano a Sram, da Fox a Rock Shox.

IL MOTORE YAMAHA, CUORE GIAPPONESE

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

Il motore di entrambi i modelli, montato in posizione centrale per tenere basso il baricentro della bicicletta, è uno Yamaha PW-X2 da 250W con ben 80 Nm di coppia massima, e cinque livelli di assistenza. Un motore molto performante, che offre un’erogazione pronta, quasi aggressiva, che premia la guida ad alta intensità. 

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

POTENZA AUTOMATICA Nei cinque livelli di assistenza offerti dalle e-bike GasGas c’è la possibilità di sfruttare l’assistenza automatica, ed è una delle cose che più mi è piaciuta di una bicicletta comunque molto divertente da guidare. La centralina legge i dati dei quattro sensori di bordo (cadenza, pedalata, sforzo e inclinazione) e regola automaticamente la spinta del motore, in base alle condizioni del terreno e dello sforzo impresso sui pedali: se la salita si fa più dura - e lo sforzo sui pedali aumenta di conseguenza, il motore spinge di più.

COME UNA BEV Davvero notevole l’impatto dell’assistenza automatica. Volendo azzardare un paragone automobilistico, sembra di guidare un’auto elettrica: con un soffio di gas si procede in souplesse, ma basta spingere un po’ sui pedali aumentando lo sforzo sui pedali, ed ecco arrivare dal motore il boost di potenza.

DISPLAY E BATTERIA 

La batteria Yamaha ha una capacità di 630 Wh, ed è ben integrata all’interno del tubo obliquo, con un coperchio di plastica del colore del telaio. Difficile fare una stima dell’autonomia, specialmente quando si pedala su una mountain bike, ma dopo una decina di km di saliscendi tra i boschi in pieno autunno, sfruttando tanto il motore (e con l’assistenza automatica), avevo bruciato circa un terzo di batteria.

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

SCHERMO LCD Il piccolo display sul manubrio mostra velocità istantanea, carica residua della batteria, livello di assistenza selezionato e l’autonomia calcolata in base al consumo corrente.

COME VANNO 

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

La principale differenza tra le due e-bike di GasGas sta nell’approcciabilità e nella versatilità: complici le ruote di dimensioni identiche, la Trail Cross è la più “guidabile” e adatta a tutte le tipologie di terreno, anche per i meno esperti. La Enduro Cross è invece un po’ più tecnica, richiede di essere guidata di più ma regala maggiori soddisfazioni. Nel misto e in discesa la forcella da 160 mm si rivela più performante e regala un discreto boost di agilità. Buona la resa anche nelle salite e sugli ostacoli più grossi, dove si passa senza incertezze.

United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike United in Dirt: un momento dell'evento di GasGas dedicato alle sue nuove e-bike

AGILI E POTENTI In entrambi i casi, telaio e geometrie sono azzeccatissimi per muoversi sugli sterrati, sia in salita che in discesa. Le due e-bike di GasGas sono manovrabili, agili, il motore spinge tanto e la gestione automatica dell’assistenza evita i fastidiosi pattinamenti della ruota posteriore nelle salite e nelle ripartenze. L’elemento che mi ha convinto meno è la rapidità con cui il motore inizia a spingere: basta una minima pressione sui pedali per far partire l’assistenza. Un aspetto che va benissimo nelle uscite in fuoristrada, ma che nell’uso più “tranquillo” richiede un po’ di abitudine.

United in Dirt: un momento dell'evento GasGas United in Dirt: un momento dell'evento GasGas

UNITED IN DIRT Lo slogan di GasGas è “Get on the Gas”, “dacci dentro col gas”, a sottolineare la vocazione di un marchio che punta alle prestazioni, alla ricerca della sfida con se stessi, ma sempre divertendosi. Anche senza essere un “manico”, come nel mio caso”. Si dice che la quantità di sporco che ci si ritrova addosso alla fine di un’escursione racconta, più di mille parole, quanto ci si è divertiti. A giudicare dallo strato di terra che ricopriva i pantaloncini, la felpa e il casco quando sono sceso di sella, missione riuscita. United in Dirt.

SCHEDA TECNICA GASGAS ENDURO CROSS

Telaio Alloy 6061
Forcella Fox Float 38 Factory, Grip 2, 160mm
Ammortizzatore Fox Float DPX2 Factory, 230x65mm
Motore Yamaha PW-X2, 250W, 80Nm
Display Yamaha Display A, LCD-Display
Batteria 630Wh, 36V, 17,5Ah
Manubrio GasGas 35, 760mm
Freno Sram G2 RSC a disco 4 pistoncini
Sella GasGas MTB
Reggisella GasGas 31.6, escursione 100-150mm
Cambio Sram GX Eagle 12 rapporti
Ruote DT Swiss E 1900 Spline 30, Tubeless
Pneumatico Schwalbe 29”, 27,5”
Peso totale ammesso 130 kg
Peso 25,4 kg
Prezzo Da 5.599 euro a 3.999 euro

SCHEDA TECNICA GASGAS TRAIL CROSS

Telaio Alloy 6061
Forcella Fox Float 36 Rhythm, 140mm
Ammortizzatore Fox Float DPS Performance 230x57.5mm
Motore Yamaha PW-X2, 250W, 80Nm
Display Yamaha Display A, LCD-Display
Batteria 630Wh, 36V, 17,5Ah
Manubrio GasGas 31.8, 760mm
Freno Shimano BR-MT420, a disco 4 pistoncini
Sella GasGas MTB
Reggisella GasGas 31.6, escursione 100-150mm
Cambio Shimano Deore, 12 rapporti
Ruote DT Swiss E 1900 Spline 30, Tubeless
Pneumatico Schwalbe 29”
Peso totale ammesso 130 kg
Peso 25,3 kg
Prezzo Da 4.699 euro a 3.199 euro

Pubblicato da Claudio Todeschini, 13/11/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox