Autore:
Danilo Chissalè

RADICI LONTANE Ai “meno giovani” il nome Issimo suonerà familare. Già, era proprio il nome del ciclomotore di Fantic Motor degli anni’70. Dopo quasi 50 anni Issimo ritorna sul mercato con una veste tutta nuova, quella della e-bike eco friendly, segmento in cui Fantic rappresenta un punto di riferimento.

IBRIDO Issimo in realtà non ha le classiche fattezze delle moderne e-bike, sembra piuttosto un tubone (sì, proprio come il Ciao) di epoca moderna. Il telaio, una bellissima scultura di alluminio pressofuso, ricorda da vicino quello dei mitici ciclomotori dei tempi che furono, ma al posto del motore termico c’è la forza dei muscoli, gentilmente coadiuvata dalla spinta di un motore elettrico da 250 W, 36 Volt e 80 Nm di coppia massima, sapientemente integrato nel telaio.

AUTONOMIA Non essendo uno scooter elettrico l’autonomia non rappresenta un vero e proprio problema, l’Issimo ad ogni modo, grazie anche alla batteria Simplo da 630 Wh, permette di pedalare in maniera assistita per circa 80-120 kmL’autonomia ovviamente varia in base a quanto volete essere aiutati nella pedalata ed è settabile su 5 livelli d’intervento.

Issimo telaio

CAMBIO Un meccanismo Shimano epicicloidale a 5 rapporti invece si occupa di gestire lo sforzo della pedalata. Il cambio marcia avviene come nelle classiche mountain bike tramite un comando al manubrio di facile utilizzo. Shimano mette la firma anche sull’impianto frenante che è composto da due freni a disco, uno per ruota.

COME LE MOTO Per completare il quadro tecnico di questa e-bike che strizza l’occhio ai ciclomotori (in futuro arriverà una versione più potente da 45 km/h di velocità massima, omologata proprio come ciclomotore) parliamo di dotazione ciclistica e non. All’anteriore trova posto una forcella ammortizzata regolabile con 80 mm di escursione, ci sono potenti luci a LED per farsi notare al buio e un piccolo display LCD che mostra la velocità, i chilometri percorsi e l’autonomia residua della batteria. Chicca finale la possibilità di collegarsi con lo smatphone.

Fantic Issimo

COME VA Ovviamente, trattandosi di una bici a pedalata assistita, un po’ di fatica va messa in conto. Per i pigri come il sottoscritto la modalità 5 di assistenza vi darà una grossa mano nel ridurre lo sforzo. Per non farmi mancare nulla ho provato anche a pedalare senza assistenza per simulare l’utilizzo nella remota ipotesi in cui la batteria dovesse abbandonarvi. Beh, i 30 kg di Issimo sono impegnativi da spostare, specialmente se non si è dei ciclisti provetti. Tenete d’occhio il livello di carica della batteria.

SICURO Le ruote cicciotte da 20 pollici, lisce o tassellate nella versione Fun, sono l’elemento caratterizzante alla guida. Filtrano egregiamente tutte le sconnessioni tipiche delle città (leggasi buche e pavè) e infondono la giusta sicurezza su ogni superficie. Sul piatto della bilancia bisogna mettere in conto una minor agilità che però in linea di massima rimane comunque buona. Buoni anche i freni, potenti ma ben modulabili, mi ha convinto meno la forcella che avrei preferito più sostenuta.

COLORI E PREZZO Fantic Issimo sarà commercializzato a partire dal 15 ottobre con un prezzo consigliato al pubblico di 2.990 euro. Quattro le colorazioni disponibili: bianco, nero, grigio o rosso. Non mancheranno inoltre le personalizzazioni che al momento si limitano alle cover per il telaio ma che in futuro prevederanno accessori come borse per il porta pacchi e altro ancora.


TAGS: fantic issimo fantic motor issimo issimo fantic motor fantic issimo prezzo fantic issimo elettrico prezzo