Autore:
Danilo Chissalè

TUTTO NUOVO Non un’evoluzione bensì un progetto tutto nuovo, il Battlax Hypersport S22 arriva sul mercato per soddisfare le richieste sempre più esigenti degli amanti della guida sportiva su strada che non disdegnano le scorribande tra i cordoli di un circuito. Le novità premetterebbero di essere più veloci sull’asciutto e più sicuri sul bagnato, per testarlo siamo andati a Jerez de la Frontera… Sarà vero? Scopriamolo insieme.

ECCO COME Le promesse non si limitano solo a quanto elencato sopra, secondo i tecnici Bridgestone il Battlax Hypersport S22 è migliore rispetto al predecessore anche nella maneggevolezza senza compromettere la resa chilometrica. Tutto ciò è possibile grazie al battistrada rinnovato nel disegno e nella struttura e all’approccio molecolare nello sviluppo delle mescole.

IL DISEGNO Facilmente riconoscibile già a colpo d’occhio è il nuovo disegno degli intagli del battistrada. Il rapporto pieni/vuoti sulla spalla dello pneumatico è aumentato, cambiano anche l’inclinazione e la forma 3D degli intagli per migliorare l’evacuazione dell’acqua, la stabilità e il feeling.

Battistrada Bridgestone Battlax S22

LE MESCOLE Meno intuitivo da vedere a occhio nudo è il lavoro fatto sulle mescole. L’anteriore è un bimescola ad alta percentuale di resina che migliora il grip, specialmente alle basse temperature. Il posteriore invece usa la tecnologia 5LC composta da tre mescole differenti: dura nella fascia centrale più altre due, via via più morbide, procedendo verso la spalla. Rispetto al Battlax S21 è aumentata la quantità di silice per ridurre lo scivolamento del posteriore quando si cerca trazione su asfalto bagnato o umido.

MISURATO I tecnici di Bridgestone non si sono limitai a dirci: “va più forte, credici” ma si sono presentati con dati scientifici alla mano. Su asciutto si gira l’1,2% più forte rispetto alle S21 e la velocità di percorrenza curva cresce addirittura del 15%, mentre sul bagnato l’abbassamento dei tempi è nell’ordine del 5%.

Bridgestone S 22 Jerez

PIÙ MARZO CHE APRILE Marzo pazzerello, aprile con l’ombrello. A Jerez per un attimo il timore di rimanere nei box ad attendere il sole è stato concreto, poi per fortuna tutto è andato per il meglio. La variabilità meteorologica mi ha permesso di testare la bontà delle S22 in tutte le condizioni… Cosa chiedere di più?

GRAN FEELING In sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R ho affrontato il primo turno, quello con pista bagnata. Prendere confidenza con moto e circuito con le S22 è stato un gioco da ragazzi. Strabiliante è la sicurezza con cui ci si può inserire in curva anche attraversando pozze e rigagnoli. Promosso a pieno anche il posteriore che, nonostante la superficie scivolosa, non ha mai dato cenno di perdita di trazione (aiutato,a  onor del vero, anche dal setting conservativo del TC).

A CHIAZZE La situazione è rimasta invariata anche quando l’asfalto si è fatto a macchia di leopardo sotto gli effetti dei primi, tiepidi, raggi di sole. L’avantreno granitico della Ninja ZX-6R 636 mi ha aiutato nel trovare la giusta confidenza ma la gomma ha certamente contribuito, non accennando perdite di aderenza nel passaggio tra le chiazze di umido e la pista asciutta.

Bridgestone battlax S22 test

E POI IL SOLE Col passare del tempo le nuvole hanno lasciato il posto in pianta stabile al sole, il che ha significato una cosa sola: full gas. Sull’asciutto, alla ricerca del limite, ho apprezzato la stabilità in inserimento nelle curve ad alta velocità e l’aderenza della spalla. Il lavoro sulle mescole è decisamente riuscito. Ovviamente si tratta di gomme maggiormente stradali, che però, nel caso di un amatore, possono rivelarsi un buon alleato se si decide di recarsi in moto al circuito, regolare le pressioni (costantemente controllate anche dai tecnici in pit lane tra un turno ed un altro), divertirsi e tornare a casa con la stessa gomma, tenendo alla larga furgoni prolunghe e termocoperte.

MISURE

 

 

 

IN QUESTO SERVIZIO 

CASCO SHARK RACE R PRO CARBON ​Questo casco è realizzato per dare il meglio di se tra i cordoli di un circuito, ma anche in strada offre ottimi livelli di comfort e sicurezza. La calotta è realizzata in carbonio e aramide: per offrire un peso contenuto e performance eccellenti nell'assorbimento degli urti ed è dotata di spoiler a doppia lama per assicurare aerodinamica e stabilità alle alte velocità. La visiera in classe "Ottica 1" è priva di qualsiasi distorsione ottica grazie allo spessore variabile (4,2 a 2,8 mm) unico appunto è il sistema di chiusura poco pratico da azionare con i guanti.
​PESO: 1200 g
​TAGLIE: XS-XL

TUTA MACNA VOLTAGE La Voltage di Macna è un’ottima tuta in pelle bovina traforata con inserti elesticizzati nelle zone strategiche. La fodera interna è realizzata in tessuto Mesh e aiuta la traspirazione, ideale nelle roventi giornate in pista. Ottima la vestibilità con pratiche chiusure zip su polsi e caviglie, ideale per contenere gli ingombri quando si indossano stivali e guanti. Non mancano ovviamente le protezioni su ginocchia, avambracci, spalle e schiena.

GUANTI MACNA TRACK R I guanti Track R sono guanti racing ideali per l’utilizzo in pista ma anche su strada in sella a moto prestazionali. La pelle è morbida e migliora il comfort fin dal primo utilizzo, non manca inoltre la doppia regolazione per la vestibilità del polso. Le protezioni omologate su palmo e dorso non infastidiscono alla guida


TAGS: bridgestone s22 bridgestone battlax s22 bridgestone battlax hypersport s22