Pubblicato il 21/05/20

EVOLUZIONE SPORTIVA Se le supersportive si fanno sempre più estreme e specialistiche perché non dovrebbero esserlo anche i caschi che indossiamo per guidarle? L’apprezzatissimo casco racing X-lite X-803 UC si evolve in un provetto casco da pista guadagnando una serie di modifiche che giustificano una sigla iconica: RS, che in questo caso sta per Racetrack Setup. Scopriamolo nei dettagli in questa nuova puntata di MotorUnBoxing!X-lite X-803 RS: dettaglio dello spoiler posteriore

CALOTTA AERODINAMICA La più visibile delle novità è senza dubbio l’appendice aerodinamica posteriore (RAS – Racetrack Aerodynamic Spoiler) sviluppata con il contributo dei piloti ufficiali Nolan e X-lite, nonché frutto di studi CFD (Computational Fluid Dynamics) e di verifiche in galleria del vento. La sua forma riduce la resistenza aerodinamica del casco e ne migliora la stabilità alle alte velocità quando ci si rannicchia dietro al cupolino, creando continuità con la “gobba” della tuta; la conformazione delle sue parti laterali, invece, migliora la stabilità del casco alle alte velocità in uscita dal cupolino. Qualora si volesse utilizzare il casco su strada, magari trasportando un passeggero, il RAS può essere sostituito con le alette regolabili ASD (adjustable stability device) che aiutano l’estrazione dell’aria calda all’interno della calotta e hanno anche loro funzione aerodinamica.X-lite X-803 RS: interni sfoderabili, antistatici e lavabili

QUI INTERNI Molto comodo, specialmente nella guida in circuito, è il sistema di regolazione della posizione della cuffia LPC (Liner Positioning Control) che, a parità di taglia del casco, permette di cambiare l’assetto del casco stesso sulla testa adattandolo alle situazioni o alle varie conformazioni anatomiche tramite il cinturino di regolazione. Rimanendo in tema d’interni L’imbottitura è realizzata con filamenti di carbonio attivo, elemento termoregolatore, antistatico e dissipativo. La cuffia, con innovativa costruzione a rete, agevola la diffusione dell’aria nella parte superiore della testa che rimane fresca ed asciutta. L’imbottitura interna si compone, inoltre, di guanciali laterali con sistema di rimozione NERS in caso di incidente e bandelle di rivestimento, tutti completamente amovibili e lavabili. X-lite X-803 RS: la presa d'aria sulla mentoniera

APPANNAMENTO NO PROBLEM L’alta tensione e lo sforzo fisico sono le maggiori cause dell’appannamento della visiera in pista, grazie al visierino pinlock fornito di serie, la visiera appannata è… un appannato ricordo. L’ottima ampiezza sia in campo laterale sia verticale aumenta la sicurezza sia se lo si utilizza in strada, sia in pista. Sempre per il solo uso in pista, non essendo omologata per la circolazione stradale, nella confezione è inclusa la visiera scura per proteggere gli occhi nelle giornate più soleggiate.

TAGLIE E PREZZI L’X-803 RS è disponibile, così come l’803 tradizionale, in tre diverse misure di calotta, ciò permette di contenerne volume e peso, ancora più ridotto grazie all’alto tasso di fibra di carbonio utilizzato affiancato alle fibre aramidiche e di vetro. In taglia M, infatti, l’X-lite X-803 RS UC pesa 1.395 g, non male considerando il peso aggiuntivo delle appendici aerodinamiche. Tantissime le taglie a disposizione, dalla XXS alla XXL, prezzi che partono da 599,99 euro.


TAGS: caschi moto caschi moto racing caschi moto x-lite X-lite X-803 RS recensione X-lite X-803 RS taglie X-lite X-803 RS unboxing X-lite X-803 RS prezzo X-lite X-803 RS caratteristiche