Autore:
Danilo Chissalè

PRIMI PASSI Se il fuoristrada vi affascina ma non sapete come muovere i primi passi in Off-road non temete, Suzuki ha appena inaugurato la sua scuola di enduro, la V-Strom Academy, ideale per imparare i rudimenti della guida sulle pedane in sella alle Maxi Enduro.

COME NASCE L’idea nasce da Federico Macario, membro di Suzuki vero appassionato di enduro, con lo scopo di far apprendere divertendo, scoprendo di volta in volta le potenzialità delle due maxi della casa di Hamamatsu: la V-Strom 1000 e la più piccola V-Strom 650. Macario definirebbe la neo nata Academy con tre parole: Semplice, sincera e umile, tre concetti cardine nel mondo dell’enduro. Inoltre tiene a precisare che la scuola non nasce per scovare il nuovo Tony Cairoli, bensì per far accresce l’interesse verso l’enduro e l’adventouring, discipline spesso sottovalutate e prese di mira da ambientalisti e politici.

IN OTTIME MANI I corsisti saranno in ottime mani, la direzione della scuola è stata affidata a Davide Degli Esposti, uno che con la moto ci è praticamente nato, arrivando a vincere nel 2003 il campionato europeo Supercross. Abbandonate le competizioni si è dato all’insegnamento diventando istruttore federale. Affiancato dai suoi collaboratori, riesce a trasmettere le informazioni in maniera semplice ed efficace, rendendo l’apprendimento veloce e divertente. Le sessioni didattiche si alternano agli esercizi in sella permettendo agli alunni di mantenere i livelli di energia e attenzione alti durante tutta la durata del corso. Ciò permette di sedimentare la tecnica corretta e svolgere il corso in totale sicurezza. Vale l’assunto: + tecnica, - fatica, + chilometri… chiaro no?

GRANDE O PICCOLA? Le protagoniste del corso sono ovviamente le V-Strom. Entrambe recentemente rinnovate nell’elettronica, sorprendono per la facilità di utilizzo e il peso davvero contenuto, la V-Strom 1000 ne è la conferma essendo la più leggera della categoria 1000 cc. La 650 mi sorprende per la linearità dell’erogazione e la confidenza che trasmette sin dai primi metri, mentre la 1000 -una volta prese le misure con le dimensioni- mi aiuta tanto nelle manovre a bassa velocità grazie all’inerzia del bicilindrico e all’ergonomia dei comandi, che preferisco rispetto a quelli della seiemezzo.

BEN ARTIGLIATE Per affrontare il terreno infido del crossodromo i Tre Ponti di Ravenna le V-Strom sono state dotate di pneumatici Anlas Capra X, pneumatici appositamente studiati per le Maxi Enduro. I Capra X prediligono l’utilizzo off-road, Pietro Delle Cave (A.D. di Anlas Italia) cataloga gli pneumatici con questa percentule: 60% fuoristrada 40% strada. Questi dati non devono trarre in inganno, le Capra X hanno molteplici accorgimenti per migliorare il rendimento su asfalto, dalla T-Bar che irrigidisce la carcassa passando per il design dei tasselli che riduce il rumore dovuto al rotolamento, finendo con la presenza di silica nella mescola per incrementare il grip sul bagnato. Essendo M+S sono montabili senza alcun tipo di restrizione durante il periodo invernale.

TRE REGOLE D’ORO Durante l’intensa giornata, un mantra mi accompagna: respirare, auto analisi, bassa velocità. Le tre regole d’oro, trasmesse da Davide Degli Esposti, sono fondamentali per eseguire gli esercizi in maniera corretta. La respirazione è fondamentale per ossigenare il sangue che arriva al cervello, i livelli di attenzione non devono mai calare se non si vogliono commettere errori banali che, con il tempo, rischiano di diventare abitudinali. Il secondo punto riguarda l’auto analisi, un check costante della posizione in sella e la schematizzazione dei movimenti aiuta costruire uno schema motorio, ideale per rendere istintivi i movimenti. Ultimo, ma non per importanza, è l’andatura. Mantenere la bassa velocità riduce la componente paura, già elevata per la superficie sdrucciolevole, e aiuta a focalizzare l’attenzione sul movimento corretto da effettuare. Se a fine giornata sarete ancora freschi potrete effettuare dei test ride con la moto di Davide, una Suzuki RM-Z 250 preparata da gara.

INFO DATE PREZZI La scuola si trova a Ravenna, per la precisione presso il circuito Tre Ponti. Parteciparvi è semplice, basta mandare una e-mail all’ indirizzo  davide.degliesposti@federmoto.it scegliendo tra le quattro date disponibili: 15 aprile, 12 maggio, 2 e 16 giugno. Assicuratevi che ci sia disponibilità per la data da voi scelta, i posti disponibili sono solo 8 per poter mantenere un adeguato rapporto tra docenti e allievi. Le moto ce le mette Suzuki, voi dovrete solamente portare l’equipaggiamento da moto composto da casco, para schiena, guanti, giacca e pantalone con protezioni e stivali, preferibilmente non con suola liscia. È inoltre richiesto il certificato di sana e robusta costituzione, per capirci lo stesso che utilizzereste per iscrivervi in palestra o in piscina, facilmente reperibile dal vostro medico di famiglia. Il costo di una giornata di corso è molto competitivo, 290 euro, che comprende: l’utilizzo della moto, il welcome coffee, il pranzo, un aperitivo finale oltre ad una serie di gadget e all’attestato di partecipazione. Io ci sono già stato… voi che aspettate?

 


TAGS: suzuki scuola enduro suzuki scuola enduro suzuki v-strom v-strom 1000 v-strom 650