Pubblicato il 13/01/21

NUMERI RECORD La famiglia di pneumatici Pirelli Diablo Rosso è per i motociclisti italiani e non solo una vera garanzia, come certificano i numeri da record: oltre cinque milioni di pneumatici radiali venduti a partire dalla sua introduzione sul mercato nel 2008. Il Diablo Rosso III è stato apprezzato da tutti per le sue innate doti sportive, tanto da essere scelto anche come pneumatico di primo equipaggiamento per molti modelli ad alte prestazioni, ma a quanto pare il brand della P lunga ha spostato ancora più in alto l’asticella, evolvendo la sua gomma sportiva nel nuovo Diablo Rosso IV.

Pirelli Diablo Rosso 4 su Yamaha R1

BREVE LEZIONE Prima di capire cosa promette questo nuovo pneumatico, in attesa di metterlo alla prova, facciamo una breve lezione di storia sul nome Diablo Rosso. All’interno della gamma Diablo, i prodotti Diablo Rosso identificano quei prodotti dedicati all’utilizzo sportivo principalmente su strada. Il nome nasce dall’intento di onorare il colore identificativo della squadra nazionale italiana nelle competizioni motoristiche internazionali a partire dal 1922, ovvero il rosso corsa (PANTONE® 185C).

I nuovi Pirelli Diablo Rosso IV

COSA PROMETTE Fatto il ripasso è tempo di capire cosa offre il nuovo Diablo Rosso IV in più rispetto al predecessore. Successore diretto di Diablo Rosso III, Diablo Rosso IV sposta ancora più in alto l’asticella della sportività di questa gamma di prodotti spingendone ai massimi livelli le qualità di maneggevolezza e grip, sia su asciutto che in condizioni di bagnato. Questo pneumatico è dedicato ai motociclisti che amano uno stile di guida decisamente dinamico, che siano possessori di supersportive, hypernaked o crossover, e che cercano in un pneumatico un alto livello di grip, su ogni tipologia di asfalto e condizione climatica, feedback preciso e grande maneggevolezza per sfruttare al meglio le elevate performance della propria moto.

 


TAGS: pirelli gomme pirelli moto nuove gomme pirelli diablo rosso 4 pirelli diablo rosso IV