Autore:
Andrea Rapelli

BATTLE OF THE KINGS Squillino le trombe: la vittoria dellla Battle of the Kings 2016 va al concessionario Harley-Davidson di Bologna, che ha saputo interpretare al meglio il tema della customizzazione su base Harley 883 Iron.

PRIMO La prima classificata ha un'impronta particolarmente sportiva: il manubrio basso "clubman" va a braccetto con il serbatoio a goccia decorato con fiamme nere, cerchi da 21" e parti riprese direttamente dal catalogo ufficiale Harley. Lo scarico e il puntale, invece, sono stati realizzati su misura.

SECONDO Al secondo gradino del podio c'è la 883 Dream, plasmata dal concessionario Harley di Napoli. Un sogno, quello del dealer partenopeo, che ha preso le sembianze di una scrambler Anni '70: scarico Supertrapp, serbatoio di provenienza 1200C ma opportunamente rimodellato, parafanghi accorciati, pedane da cross e manubrio alto avvalorano (bene) questa tesi. 

TERZO Sulla terza piazza Harley Monza, che ha interpretato il tema Scrambler in chiave moderna, di carattere e che strizza l'occhio ai più giovani. Gomme leggermente tassellate, parafango posteriore bucherellato e serbatoio bicolore oltre a griglia sul faro e paramotore in alluminio completano il look... "sporco".


TAGS: moto usa harley-davidson custom battle of the kings 2016 harley davidson bologna harley-davidson napoli harley davidson monza