Comparativa crossover da 17": la risposta ai vostri commenti
Q&A

"La vostra comparativa non ha senso..."


Avatar di Giorgio Sala , il 11/10/21

1 settimana fa - Le risposte alla nostra comparativa delle crossover da 17"

Tanti i dubbi e le domande relative alla nostra comparativa di crossover da 17". Abbiamo raccolto e risposto alle più numerose

Abbiamo ricevuto numerosi commenti relativamente alla sfida Yamaha Tracer 9 vs BMW S1000XR vs Kawasaki Versys 1000 S. Positivi, negativi, costruttivi… a MotorBox siamo molto democratici e li accogliamo tutti a braccia aperte! Visto che molti di questi erano simili e teniamo a rispondervi in modo esaustivo, voglio rispondere ai “commenti più frequenti” della sfida tra le tre migliori Crossover da 17”.

PERCHÉ CONFRONTARE QUESTE TRE MOTO CON POTENZE COSì DIVERSE? LA VOSTRA COMPARATIVA NON HA SENSO...

Le “crossover da 17 pollici” sono moto che uniscono tre aspetti quali la versatilità, il comfort e la guida sportiva. Tra le (tante) moto di questo segmento, abbiamo selezionato le tre moto con manubrio alto e cerchi da 17” che rappresentassero al meglio i tre aspetti menzionati. I modelli della nostra prova (Yamaha, Kawasaki, BMW) hanno potenza e peso che le rendono molto diverse tra loro. Ma sono accomunate dalla categoria di appartenenza (crossover) e, soprattutto, dal fatto che ognuna di queste sia la miglior espressione delle tre caratteristiche delle crossover: la Tracer 9 è la più versatile, la Versys 1000 è la più comoda, la S 1000 XR è la più sportiva.

PPERCHÉ LA TRACER 9 BASE E NON LA GT?

La scelta è ricaduta sulla Tracer 9 “base” anziché la GT perché, tra le due, rappresenta meglio il rapporto qualità/prezzo che sta decretando il successo di questo modello. È vero che il più ricco equipaggiamento GT si paga “solo” 2.400 euro in più a fronte di alcune chicche che la rendono molto sfiziosa, come ad esempio le sospensioni elettroniche. Certo, l’esperienza di guida della GT è migliore sotto certi aspetti, ma chi vuole la sostanza (ovvero il cliente tipo di Tracer 9) troverà nella versione “standard” pane per i propri denti.

VEDI ANCHE



PPERCHÉ LA VERSYS 1000 E NON LA SE?

La versione “S” è l’ultima arrivata nella gamma della maxi tourer di Kawasaki. Per le nostre prove e sfide scegliamo sempre i modelli più recenti o, in alternativa, la versione più recente di ciascuna moto. La più ricca Versys SE è da più tempo in circolazione, e abbiamo già avuto modo di provarla lo scorso anno. Ma il vero motivo per cui la scelta è ricaduta sulla S Grand Tourer è un altro. La Versys 1000 è un acquisto ponderato per chi vuole viaggiare su strada nel massimo comfort, senza però rinunciare alla dotazione. La Versys 1000 S Grand Tourer (con il tris di valigie, faretti, manopole riscaldabili e tanto altro) costa esattamente come la versione standard della Versys 1000 SE, che ha le sospensioni semiattive… ma le manca tutto il Kit Grand Tourer che costa 2.000 euro.

PERCHÉ LA BMW HA UN EQUIPAGGIAMENTO COSÌ ''ESAGERATO'' RISPETTO ALLE ALTRE?

La BMW S 1000 XR parte da circa 17.000 euro. Ma la filosofia di BMW la conosciamo tutti: è impossibile non attingere al catalogo di accessori ufficiali. BMW è un marchio dal posizionamento più premium rispetto alle sfidanti giapponesi, quindi il prezzo di partenza è più elevato rispetto alle rivali. Di conseguenza, il profilo del potenziale cliente della S 1000 XR è una persona con disponibilità economiche maggiori di chi cerca Kawasaki o Yamaha. Ma non solo: lei rappresenta (attualmente) il massimo di performance, tecnologia e qualità di questo specifico segmento. Parliamoci chiaro: chi compra la BMW S 1000 XR vuole il massimo e non bada troppo a spese. Di certo non si fa scrupolo a riempire di accessori la propria moto. Ecco, magari tutti gli accessori no… ma l’XR della prova è l’espressione massima della massima espressione di sportività fatta a crossover con il 17”.

PERCHÉ NON AVETE SCELTO MOTO DI PARI EQUIPAGGIAMENTO?

Come ho parzialmente scritto nelle risposte precedenti, ogni equipaggiamento selezionato rispecchia al meglio ciò che ciascuna moto rappresenta. La Tracer 9 è una moto versatile con un rapporto qualità/prezzo imbattibile. La Versys 1000 S è estremamente comoda e, ad un prezzo più elevato, avrete tutto (e di più) quello che vi serve per viaggiare; la SE è un “di più” proprio come la GT nel caso della Tracer 9. La S 1000 XR, il bombardone del gruppo, è full optional perché rappresenta il top di equipaggiamento, sportività, elettronica e dotazione.

LE GOMME SONO TROPPO SPORTIVE PER QUESTO TIPO DI MOTO…

Michelin Power 5 Michelin Power 5

Le gomme sono un tema estremamente soggettivo e “delicato”. Quando equipaggiamo le moto d una comparativa con un “monogomma” togliamo una variabile che rappresenta la differenza di pneumatici. Un dettaglio che, spesso, cambia il comportamento delle moto. Il caso ha voluto che BMW e Kawasaki disponessero delle Bridgestone T31 GT, Yamaha delle T32 GT. Praticamente, tutte avevano (quasi) la stessa gomma. Il fatto è che gli pneumatici touring favoriscono il chilometraggio della gomma e il grip su asfalto bagnato. Noi abbiamo deciso di vertere verso qualcosa di più sportivo, ma sempre orientato alla strada e che, al contempo, esaltasse le doti di ciascuna moto. I Michelin Power 5 regalano più grip e, conseguentemente, diminuiscono l’intervento indesiderato dell’elettronica (soprattutto in fase di accelerazione e decelerazione). in questo modo abbiamo apprezzato meglio quanto fossero in grado di offrire ciascun motore e ciascuna ciclistica. Per fare degli esempi: la Versys 1000 S ne ha guadagnato in agilità, la Tracer 9 si è rivelata più stabile in percorrenza curva, la S 1000 XR invece poteva scaricare meglio a terra tutta la sua potenza. Dunque sì, sono pneumatici più sportivi di quelli di primo equipaggiamento, ma sono assolutamente in linea per questo tipo di moto.

IL NOSTRO COMMENTO

Con le nostre comparative e sfide, vogliamo mostrarvi il vero potenziale di ciascuna moto in relazione alle proprie rivali. Che siano di segmento, cilindrata o prezzo uguale, questo varia da sfida a sfida. Tuttavia, il vantaggio di provare diverse moto insieme è quello di capire veramente quali sono pro e contro di ciascun modello. Non solo a livello assoluto, ma anche a livello relativo: quale moto è meglio dell’altra? Sotto quale aspetto una moto fa meglio dell’altra? Il nostro obiettivo è sicuramente quello di chiarirvi le idee e rispondere alle vostre domande o dubbi. Ma non solo: vogliamo regalarvi spunti di riflessione e confronto. Questo è il cuore pulsante di un’informazione costruttiva, completa ed esaustiva che ci spinge a lavorare per offrire il meglio a voi, nostri lettori e spettatori.


Pubblicato da Giorgio Sala, 11/10/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox