Pubblicato il 03/05/20

STORIA DI UN SUCCESSO Un anno fa, l’americano JD Beach ha vinto la sua prima gara nella categoria Super TT dell’AMA Flat Track. Il suo successo ha permesso Yamaha di ritornare alla vittoria dopo quasi 30 anni di astinenza, segnando un ritorno della Casa di Iwata nella serie americana. Protagonista di questa nuova era è la MT-07 DT. Ma quanto cambia rispetto alla versione stradale?

IL TELAIO La base di partenza è la Yamaha MT-07, chiamata FZ-07 per il mercato Nordamericano fino al 2017. Ma della moto di partenza, c’è veramente poco. Il progetto della “DT” è stato seguito da Tommy Hayden - fratello del compianto Nicky Hayden – a capo del team Estenson Racing. Dal punto di vista del telaio, la moto è quasi come una MotoGP: è un prototipo a tutti gli effetti. “Ogni pezzo che è stato creato per lo chassis è esattamente in linea con il regolamento” ha dichiarato Hayden.

IL MOTORE Dal punto di vista del propulsore invece, si rifà alla Superbike: si parte dal motore di serie, ma alla fine della preparazione c’è veramente poco di originale. Nel caso della MT-07 DT sono partiti da una testa rivisitata da Vance & Hines, albero a camme Web Cam, il terminale di scarico Graves e la presa d’aria progettata da Yamaha USA. La cilindrata, da 700 cc, sale a 750 grazie a un aumento della corsa.

PARTNERSHIP Ma prima di solcare gli sterrati ovali degli Stati Uniti, l’idea della MT-07 DT fu la base di partenza per un concept presentato nel 2015 all’AIMExpo. La moto nacque grazie a una collaborazione tra Keith McCarty, direttore di Yamaha Racing USA, e Jeff Palhegy. La Palhegy Design e la filiale americana di Yamaha avevano già collaborato in passato nella creazione di concept e special. La concept bike DT-07 presentava una livrea replica Kenny Roberts: più che una “show bike”, si trattava di una vera moto da competizione.

IN ATTESA A distanza di 5 anni, Yamaha ha sviluppato al meglio la MT-07 DT, ritrovando il tanto atteso successo dopo quasi trent’anni. “I miglioramenti ci sono stati” ha dichiarato Tommy Hayden, “lo scorso anno abbiamo imparato molto e questo inverno avevamo un piano per migliorare”. Purtroppo, a causa del Covid-19, i test e l’inizio della stagione dell’AMA Flat Track sono stati rimandati, ma la voglia di Yamaha di sfidare mostri sacri della categoria come Harley-Davidson e Indian è alle stelle!


TAGS: stati uniti hayden flat track yamaha mt-07