Autore:
Danilo Chissalè

FUTURAMA Si sa, il Salone di Tokyo è il luogo in cui il futuro ci viene scaraventato in faccia come un asteroide, spesso lasciandoci spiazzati su quelle che saranno le tecnologie di domani. Yamaha sembra prendere molto sul serio l'argomento e per questo presenterà al salone di Tokyo (25 ottobre) il prototipo MOTOROiD.

GUIDI LEI Stando alle prime indiscrezioni, Yamaha MOTOROiD, avrà l’intelligenza artificiale con la possibilità di riconoscimento del proprietario (come il vostro cane), motore elettrico come si evince dalle batterie sotto al telaio e guida autonoma. Voi sedetevi comodi, che al traffico ci pensa lei. Le linee sono marcatamente futuristiche: al posto del tradizionale manubrio troviamo due joystick in pieno stile caccia EuroFighter, la sella ricorda le sedute delle navicelle spaziali e gli steli della forcella delle spade affilate... alla faccia delle modern classic in voga oggi.

FUTURIBILI Ancora non è possibile immaginare tra quanti anni queste soluzioni saranno a bordo delle nostre moto, è però evidente che in Giappone i prototipi mostrano soluzioni sempre più concrete e applicabili nella produzione di serie.

SICUREZZA O PIACERE L’intelligenza artificiale sulla moto è ancora inedita, mentre nelle auto è ormai quotidianità, grazie ai numerosi dispositivi di sicurezza attiva in dote ai modelli più recenti. La trasposizione di questi aiuti aumenterebbe la sicurezza dei motociclisti, la specie più a rischio della giungla urbana. Ma finirebbe col toglierci il piacere di guida? Scriveteci nei commenti qui sotto la vostra opinione.


TAGS: yamaha prototipo salone di tokyo moto elettrica hi-tech intelligenza artificiale ai yamaha motor motoroid salone di Tokyo 2018 prototipo yamaha