Autore:
danilo chissalè

TERRA DI STRAMBERIE Ah! Belli gli Stati Uniti, la terra dove ogni sogno diventa realtà, dove tutto è possibile, anche vedere una Yamaha XS650 del 1980 alimentata a vodka. Si, quel liquore che tanto piace bevuto liscio o mescolato con altri ingredienti.

L’ALCHIMISTA Il creatore di questa special (possiamo chiamarlo genio?) è tale Ryan Montgomery, proprietario della Montana Montgomery Distillery e appassionato di motori. L’idea nasce, probabilmente dopo aver alzato troppo il gomito, dopo aver scoperto che dagli scarti della produzione di vodka si può ricavare dell’etanolo purissimo in grado di far tornare a scoppiettare le marmitte della vecchia XS, da troppo tempo ferma nel garage. Ryan non si è limitato a riportare alla luce la XS, ma ci ha pure corso ai Bonneville Salt Flats Speed Trials, con la supervisione Neil “Mort” Olsen, vero esperto del lago salato.

LA MOTO Grazie ai numerosi sponsor, attirati dall’idea di Ryan, è nata la Sudden Wisdom Yamaha XS 650. La moto è stata preparata secondo le specifiche della categoria semi modificate, poche modifiche dunque, principalmente estetiche. Per fare andare d’accordo i carburatori con il nuovo carburante è bastata una piccola regolata e nulla più.

IL RECORD Ryan e Neil si sono recati a Bonneville con un obbiettivo ben preciso: 98 miglia orarie, ovvero il record da battere. Dopo qualche tentativo il record è stato abbattuto facendo registrare 113 miglia orarie (182 km/h), peccato che il record sia durato solo tre giorni, demolito da una Honda CB750 che ha infranto i 230 km/h.


TAGS: yamaha yamaha xs650 yamaha xs650 vodka yamaha xs650 etanolo yamaha xs650 bonneville