Pubblicato il 18/12/2019 ore 15:58

UNO SCOOTER PER L’AMBIENTE La società di sharing di scooter elettrici eCooltra ha dato una concreta mano all’ambiente durante il COP25, il summit per il clima globale che si è tenuto settimana scorsa a Madrid. Tramite la campagna “Emissions Counter”, l’azienda ha calcolato le emissioni di CO2 che sono state risparmiate nella settimana del vertice a cui ha partecipato anche Greta Thunberg, tenendo traccia dei viaggi compiuti dai suoi utenti in Spagna, Italia e Portogallo nella settimana del summit.

A/R TERRA-LUNA Nei dodici giorni del vertice, secondo i calcoli di eCooltra, sono stati noleggiati quasi 200mila scooter; i loro utilizzatori hanno percorso la bellezza di 586mila km (pari a circa 3 km per ciascun noleggio), l’equivalente di 14,61 giri della Terra e 3/4 del viaggio verso la Luna. Il risultato è essere riusciti a evitare di rilasciare nell’atmosfera terrestre 47.000 kg di CO2. Il servizio eCooltra è al 100% elettrico e sostenibile, e non parliamo solo delle emissioni (zero) dei suoi scooter, ma anche delle fonti che generano l’elettricità necessaria per caricare le batterie delle moto, fino ad arrivare ai furgoni con cui girano le squadre di tecnici per cambiarle.

POCO DIVENTA MOLTO La notizia in sé ha un valore molto limitato, ma ci può aiutare a comprendere meglio l'impatto che la micro-mobilità sostenibile può avere sul nostro pianeta. Calcolatrice alla mano, infatti, le 50 tonnellate di CO2 risparmiate in 12 giorni si trasformano facilmente in un milione e mezzo di tonnellate risparmiate in un anno. E questo solo nelle città di Barcellona, Madrid, Valencia, Lisbona, Milano e Roma. Una cifra molto più interessante... Pensate cosa si potrebbe ottenere con una diffusione a livello mondiale dell'idea di muoversi in maniera "green", invece che utilizzare motori termici di moto e automobili.


TAGS: scooter elettrici greta thunberg ecooltra cop25