Autore:
Giorgio Sala
Pubblicato il 01/04/2020 ore 17:35

IN TEMPI NON SOSPETTI Norton Motorcycles ha venduto la piattaforma del motore 961, che attualmente equipaggia le Commando e Dominator, all'azienda cinese Jinglang. L'accordo risale alla fine del 2019, quindi prima del 29 gennaio, giorno esatto in cui l'azienda è stata messa in regime di amministrazione straordinaria dall'intermediario finanziario Metro Bank. La notizia, tuttavia, è uscita allo scoperto soltanto a distanza di alcuni mesi, incluse le foto della stretta di mano tra Huacong Wu, direttore della Jinlang Scienze & Technology Co, e Stuart Garner, all'epoca CEO di Norton Motorcycles. 

DESIGN ITALIANO L'azienda cinese Jinlang, che produce oltre 10 milioni di moto all'anno, ha acquistato tutti i diritti, i progetti, addirittura gli strumenti e l'attrezzatura necessaria alla costruzione del motore bicilindrico da 961 cc, capace di erogare 80 CV e 80 Nm. L'obiettivo - come ha dichiarato Jinlang Company - è quello di costruire una moto che verrà venduta in tutto il mondo, e nascerà con la stretta collaborazione di alcuni design partner italiani. 

 


TAGS: motore norton commando 961 jinlang Cessione Fallimento