Pubblicato il 13/08/2015 ore 11:38

NON SOLO CAFE’ Ci sono ben quattro milioni di motivi (anzi di più, 4,29 milioni per l’esattezza) che, tradotti in sterline, fanno ben sperare per l’arrivo di una superbike stradale firmata Norton. Dei 7,5 milioni stanziati dal governo Britannico per rilanciare l’industria a due ruote della Corona, infatti, la fetta più grossa è finita a Donnington Hall, dove si torna a pensare in grande con l’avvio di alcuni nuovi progetti (tra cui la superbike) e un piano di assunzioni per 159 posti di lavoro in sede. Ingegneri dietro lo schermo, se siete appassionati di moto e non disdegnate né la pioggia né il porridge, fatevi sotto.

E NON FINISCE QUI Il look della futura supersportiva stradale britannica è prefigurato, ora, solo da qualche bozzetto dispensato ufficiosamente in rete. Le certezze a riguardo, invece, poggiano su una sigla: V4. Il cuore del progetto sarà un potente (si parla di circa 200 cv) motore da 1,2 litri, per fare della Norton più estrema una degna rivale delle varie Ducati 1299 Panigale, Aprilia RSV4 e BMW S1000 RR. Oltre alla superbike, grazie ai fondi statali arriveranno una “seiemmezzo” sportiva e una Norton elettrica.


TAGS: