Autore:
Andrea Rapelli

MINIMOTO Look da dura e animo da teenager: la minuscola Kawasaki Z125 Pro si butta a gamba tesa sull'unica rivale vera, la Honda MSX 125 (o Grom, se preferite). Che, da oggi, ha qualcuno da cui guardarsi le spalle.

LOOK Z Il verso - estetico -  è tutto per la famiglia delle Z: da qui arrivano i generosi fianchetti che abbracciano il serbatoio (da 7,6 litri) e il codino sparato verso l'alto. Sotto lo sguardo del pilota, seduto a soli 805 mm da terra, c'è strumentazione mista, con contagiri analogico e display che informa, fra le altre cose, su livello benzina e velocità.

DUE DISCHI PER FERMARSI Se pensate che il corredo tecnico sia da scooter vi sbagliate di grosso: oltre all'impianto frenante a doppio disco (quello davanti ha un diametro di 200 mm, quello dietro 184 mm) la Kawasaki Z125 Pro ha forcella a steli rovesciati, ruote da 12", cambio a quattro marce e un monocilindrico 125 cc raffreddato ad aria. Il tutto per un peso piuma di soli 102 kg. La vedremo in Italia? Difficile, ma mai dire mai. 

 


TAGS: moto kawasaki 125 Kawasaki Z125 Pro