Autore:
Danilo Chissalè

DEBUTTANTE Dopo 60 anni di onorata carriera, l’Honda Super Cub è pronto a fare il suo debutto sulle strade del Belpaese. Lo scooter della Casa dell’Ala Dorata non è un signor nessuno, il suo pedegree non mente, il Super Cub lo scorso hanno ha venduto il 100 milionesimo esemplare diventando il mezzo a motore più venduto della storia. Apprezzatissimo nel mercato asiatico, ha deciso di confrontarsi con il più esigente mercato italiano.

PIÙ EUROPEO I grandi capi di Honda non sono degli sprovveduti, sanno bene che per sfondare nel mercato europeo un mezzo non può tralasciare l’estetica e la tecnologia. Le linee sono quelle iconiche che hanno fatto entrare il Super Cub nella storia, ma sapientemente modificate per catturare gli sguardi dei clienti più esigenti. Anche la tecnologia vuole la sua parte e sul Super Cub 125 non manca affatto: le luci sono totalmente a LED e per l’avviamento c’è una modernissima Smart Key.

MAGGIORATO Nel Sol Levante il Super Cub viene venduto nella variante da 110cc, una cilindrata anomala per il mercato europeo. Per combattere ad armi pari con i rivali, Honda ha dotato il suo scooter di un motore da 125cc in grado di sviluppare 9,7 cv e 10,4 Nm di coppia accoppiato ad un cambio a 4 rapporti e frizione automatica centrifuga, niente leva della frizione dunque. Per supplire all’aumento di prestazioni il telaio è stato leggermente modificato, ora più rigido vicino al cannotto dello sterzo e ai supporti motore, così come le sospensioni, che hanno maggior escursione, e l’impianto frenante ora dotato di ABS a 1 canale sulla ruota anteriore.

CONSUMI E PREZZI Quando si tratta di mezzi per il commuting non si possono tralasciare i consumi. In questa categoria il Super Cub 125 fa registrare dati da record, con un litro di benzina, infatti, si possono percorrere addirittura 67 km nel ciclo misto. La data d’uscita ed il prezzo non sono ancora stati comunicati, mentre sono note le combinazioni di colori disponibili: Pearl Niltava Blue e Pearl Nebu


TAGS: