Autore:
Danilo Chissalè

AMERICA SPIONA Tempi duri per le case motociclistiche che cercano di tenere all’oscuro le novità in arrivo nei prossimi saloni autunnali. Dopo la fuga di notizie di ieri riguardante l’arrivo della nuova Kawasaki Ninja 636, oggi trapelano le prime indiscrezioni sulla nuova Honda CBR600RR che verrà.

POCHE INFORMAZIONI Se della Kawasaki si sa praticamente anche il numero di viti e bulloni, sulla CBR le informazioni sono molto più nebulose. Il documento di omologazione depositato negli Stati Uniti, infatti, ci da degli spunti solo sul peso e sul frazionamento del motore. Il primo sarà 10 kg inferiore rispetto al modello precedente (peso dichiarato 186 kg) mentre il secondo rimarrà invariato a 599 cc. Ancora nulla si sa sulla potenza che, come dimostrano anche le schede tecniche delle avversarie, potrebbe essere di qualche cavallo inferiore rispetto ai modelli precedenti a causa delle più restrittive normative anti inquinamento Euro4.

DOTAZIONI E PREZZO Ignoto è anche l’aspetto della futura CBR, c’è da scommettere però che ricalcherà le linee della sorellona da 1000 cc che da par suo ha ingombri da sportiva 600 cc. Quasi certo sarà invece l’utilizzo delle ultime tecnologie presenti sul mercato: traction control, ride by wire, mappature del motore, strumentazione TFT e fari a LED. Secondo alcuni rumors, pare che ci sia in cantiere anche una versione SP con sospensioni pregiate e qualche cavallo in più pensata per coloro i quali lanceranno tra i cordoli la CBR600RR, ma al momento non c’è alcuna conferma a riguardo. Capito prezzo: ovviamente con così poche informazioni a disposizione è difficile fare una stima, di solito le moto provenienti dal Sol Levante si attestano tutte attorno alla stessa cifra, ci aspettiamo dunque un prezzo di listino di circa 14.000 euro in linea con la Yamaha R6, unica sportiva 600 cc giapponese sul mercato in questo momento


TAGS: honda honda cbr Honda CBR600RR honda cbr600rr 2019 nuova honda cbr600rr