Autore:
Danilo Chissalè

PRATICAMENTE CERTO Kawasaki ancora non apre bocca, ligia come un marines sotto tortura, gli enti a cui si rivolge per la certificazione delle sue moto decisamente meno. Proprio in questi giorni la National Traffic Highway Safety Administration ha divulgato i dati della nuova Ninja 636 confermandone l’arrivo sul mercato americano ed ignorando la richiesta di embargo, valida fino al 11 ottobre 2018, da parte di Kawasaki.

PRIMA L’EUROPA La data in questione sarebbe coincisa con l’apertura dei battenti dell’AIM Expo Show di Las Vegas ma, verosimilmente, il popolo americano avrebbe potuto scoprire la nuova verdona guardando oltreoceano, per la precisione a Colonia durante, durante Intermot 2018. Il salone tedesco anticiperà EICMA 2018 di un mese, presentando anch’esso numerose novità.

COME CAMBIA Anche la nuova Ninja 636 dovrà mettere da parte qualche cavallo e qualche decibel per rientrare nelle normative Euro4, la potenza dunque scenderà a 127 cv (-2 cv rispetto al modello precedente) così come le emissioni a causa del nuovo catalizzatore a 3 vie. Per quanto riguarda telaio e sospensioni non ci aspettiamo grossi stravolgimenti, mentre il reparto tecnologico sarà aggiornato con strumentazione TFT e gli immancabili aiuti alla guida tipici dei giorni nostri.


TAGS: kawasaki ninja 636 kawasaki nuova kawasaki ninja 636