Pubblicato il 27/08/20

THE SHOW MUST GO ON In Casa Harley-Davidson il periodo è certamente turbolento. Dopo i problemi finanziari e il rimpasto societario, lo slittamento a data da destinarsi di modelli già presentati come la Bronx e il dubbio sull’elettrificazione, verrebbe difficile pensare che la Casa di Milwaukee abbia le forze per pensare ad ulteriori progetti futuri. Invece pare proprio che oltre Oceano si siano rimboccati le maniche e abbiano deciso di tornare alla carica puntando al consolidamento della gamma attuale, anche attraverso nuovi progetti e tecnologie. L’ultima è la fasatura variabile delle valvole, come dimostrano recenti brevetti depositati.

Il brevetto Harley-Davidson

SPORTSTER EURO 5? I disegni mostrano come la casa di Milwaukee sia pronta ad accantonare – seppur solo in parte – il tradizionale sistema di distribuzione ad aste e bilancieri in favore di un più moderno sistema pneumatico per lo spostamento delle aste e la fasatura delle valvole. Il sistema, come sempre più frequentemente accade, verrebbe utilizzato per rientrare all’interno dei paletti imposti dalla normativa antinquinamento Euro 5 ormai prossima all’introduzione. Questo sistema inoltre permetterebbe ai V-Twin di Harley di guadagnare qualcosina anche in termini di prestazioni. Ovviamente non si sa né quando arriverà in commercio un motore con questo sistema, né quale modello del Bar&Shield lo adotterà per primo. Secondo la voce del web la Sportster sarebbe la più accreditata, ma al momento si tratta solo di speculazioni.


TAGS: harley-davidson novità harley davidson nuovo motore harley davidson nuove sportster harley davidson