Pubblicato il 21/01/2020 ore 09:15

REGINA DI CUORI Nel 2018 è arrivata sul mercato, ad Eicma 2019 si è rinnovata. La Ducati Panigale V4, già al suo debutto, è stata la moto più venduta al mondo nel suo segmento: un risultato ottenuto sia nel suo anno d’esordio sia in quello successivo. Per confermare lo status di regina (non solo del mercato) la V4 m.y. 2020 ha prelevato alcuni contenuti tecnici della V4 R, la punta di diamante di Ducati. Anche se questo titolo, a breve, le verrà strappato dalla Superleggera. La seconda generazione della Panigale a quattro cilindri è pronta a solcare le strade europee e statunitensi, con l’obiettivo di riconfermarsi la Regina del segmento. Sebbene ci troviamo ancora nei primi giorni del 2020, sono stati già piazzati 450 ordini tra Europa e Stati Uniti, un dato che fa ben sperare per l’anno in corso.

MIGLIORATA DOVE SERVE Sotto ad una veste rinnovata (composta da alette aerodinamiche, nuovo cupolino, carenature laterali maggiorate ed estrattori laterali che raffreddano più efficacemente) trova spazio un telaio Front Frame modificato nella rigidezza e abbinato al V4 di 90° e 1.103 cc con albero controrotante, che per ora rimane Euro 4. Le performance del motore, con distribuzione Desmodromica derivata dalla MotoGP, sono le medesime del modello che sostituisce: 214 CV a 13.000 giri/min e una coppia massima di 123,6 Nm a 10.000 giri/min. Il pacchetto elettronico invece è stato raffinato, con una piattaforma inerziale a sei assi rivisto nel funzionamento, mentre trovano spazio gli aiuti elettronici di nuova generazione (EVO 2): Il Ducati Traction Control, che gestisce meglio la potenza in uscita di curva, e il Ducati Quick Shifter, che riduce i tempi di cambiata e migliora anche la stabilità della moto quando si scala o si aumenta di marcia sopra ai 10.000 giri/min. Completa l’offerta un ride-by-wire capace di gestire meglio l’erogazione della coppia.Ducati Panigale V4 2020, ancora più prestazionale

MISSILE ADDOMESTICATO Come tutti i modelli che l’hanno preceduta, la Panigale V4 si era creata la nomea di una moto difficile per l’amatore e sfruttabile solamente dai piloti o dai manici più esperti. Per migliorarne la fruibilità, Ducati promette più facilità di guida, più intuitività e quindi meno fatica in sella; di conseguenza si prospettano tempi sul giro migliori. Se volete mettere mano sulla Ducati Panigale V4 m.y. 2020, non vi resta che recarvi dai concessionari: a versione “base” è disponibile a 23.490 euro. Il cartellino sale a 27.790 euro per la “S”.


TAGS: ducati ducati panigale ducati panigale v4 ducati panigale V4 2020 ducati panigale 2020