Autore:
Andrea Rapelli

PASSATO E FUTURO Si fondono qui, il passato e il futuro di BMW Motorrad. Perché la Vision Next 100, mostrata ieri negli States, è una moto che dice un bel po' di quello che la Casa dell'Elica porterà sulle moto di domani. 

FLEXFRAME Innanzitutto, il telaio. Una struttura triangolare in materiale tessile, che unisce le due ruote, ispirata a quella che fu la capostipite delle BMW, la R32 del 1923. Non ci sono snodi tradizionali, nel Flexframe. Quando si gira il manubrio, tutta la struttura si muove per permettere alla moto di girare. Lo sforzo, oltretutto, è variabile a seconda del momento: a moto ferma sterzare è facile e leggero, in velocità tutto diventa più rigido.

CUORE ELETTRICO Il motore sembra il solito boxer, invece è totalmente elettrico. Quando la moto è spenta, il cuore aderisce al telaio. In movimento fuoriesce lateralmente, per aumentare la protezione aerodinamica e contro le avversità atmosferiche. Ma questa concept non è tutto qui, naturalmente.

IMPOSSIBILE CADERE Già, perché il motociclista che guida la Vision Next 100 non deve indossare casco e abbigliamento protettivo. La connessione fra uomo, mezzo e mondo che sta intorno permette alla moto di riconoscere eventuali pericoli ed evitarli. Un esempio? Questa concept non ha bisogno di cavalletto, perché appositi sistemi riescono a mantenerla sempre in equilibrio, anche quando si ferma. Inoltre, afferma BMW, sempre grazie a questi accorgimenti, sarà impossibile cadere.

LEI SA TUTTO Un assistente digitale sempre attivo e discreto, sempre pronto ad aiutare chi guida. Questi stessi sistemi, però, saranno anche in grado di aumentare le capacità di guida dei piloti già esperti, massimizzando il divertimento. Come? La moto conosce la strada: ecco che sul display della strumentazione apparirà la traiettoria ideale, quanto inclinare la moto e perfino indicazioni su eventuali punti pericolosi.

TUTA VIVA Una moto così ha bisogno anche di un abbigliamento dedicato: la speciale tuta messa a punto da BMW Motorrad è in grado - tramite una serie di sensori che tengono sotto controllo polso del pilota e temperatura - di rinfrescare i riscaldare chi guida, mentre non manca la possibilità di gonfiare la zona cervicale per avere più sostegno al collo in velocità. Ma l'abbigliamento fornisce anche indicazioni sulla navigazione, e sulla guida: se si piega troppo, vibreranno mani e gambe. Ah, il futuro...


TAGS: bmw motorrad vision next 100 futuro bmw motorrad